• Articolo , 12 settembre 2008
  • Vertice italo-tedesco su pacchetto clima-energia

  • I due ministri dell’Ambiente italiano e tedesco, Stefania Prestigiacomo e Sigmar Gabriel, si sono incontrati per fare il punto della situazione sul pacchetto clima-energia

Ieri nella capitale, si è svolto l’incontro ufficiale tra il ministro dell’Ambiente italiano, Prestigiacomo, e quello tedesco, Gabriel. Al centro dell’incontro il pacchetto clima-energia con le proposte della Commissione Europea per conseguire l’obiettivo UE del “20-20-20”. Come riporta il comunicato del ministero, il tema è stato affrontato “in particolare, nell’ambito di una generale, forte condivisione degli obiettivi di riduzione di gas serra, sono stati discussi i meccanismi proposti per le riduzioni richieste ai settori ETS (grandi consumatori di energia) e non ETS, e le proposte di revisione dell’uso dei crediti derivanti dai progetti CDM (Clean Development Mechanism) e JI (Joint Implementation) realizzati nei paesi in via di sviluppo o con economie in via di transizione”. I due ministri si sono trovati in sintonia anche riguardo le preoccupazioni per il cosiddetto “Carbon Leakage”, il rischio di delocalizzazione delle produzioni dai paesi soggetti a riduzione di emissioni verso paesi in cui tali limiti, e costi conseguenti, non esistono. Affrontato anche un approfondimento sulla proposta di regolamento che definisce i livelli di emissioni di CO2 delle autovetture. “Le due delegazioni hanno confrontato le proprie posizioni sul pacchetto illustrando le rispettive proposte di emendamento, individuando convergenze su molti temi e definendo ulteriori appuntamenti di approfondimento e confronto a livello tecnico al fine di individuare iniziative comuni su specifici temi. Il Ministro Gabriel ha infine ribadito la richiesta di sostegno italiano alla proposta tedesca della istituzione dell’Agenzia Internazionale sulle Energie Rinnovabili (IRENA) che abbia la finalità di accelerare la promozione e la diffusione nel mondo delle fonti rinnovabili”.