• Articolo , 15 aprile 2010
  • Viti su manifestazione “Legno – Energia Sud Italia”

  • “Il nuovo paradigma per l’agricoltura del futuro è rappresentato dall’economia verde. In tale contesto innovativo, che la Basilicata intende seguire, si inserisce la prima fiera nazionale Legno-Energia Sud-Italia che ritengo molto interessante e che come Dipartimento Agricoltura abbiamo fortemente sostenuto”. Lo ha detto l’assessore uscente regionale all’Agricoltura, Vincenzo Viti, che domani inaugurerà la Fiera nazionale […]

“Il nuovo paradigma per l’agricoltura del futuro è rappresentato dall’economia verde. In tale contesto innovativo, che la Basilicata intende seguire, si inserisce la prima fiera nazionale Legno-Energia Sud-Italia che ritengo molto interessante e che come Dipartimento Agricoltura abbiamo fortemente sostenuto”.
Lo ha detto l’assessore uscente regionale all’Agricoltura, Vincenzo Viti, che domani inaugurerà la Fiera nazionale nella città oraziana.
“Con tale manifestazione- ha continuato Viti- si offre alla Basilicata e alle aziende del settore, un’occasione per approfondire anche scientificamente con Università e Cra le dinamiche del comparto e conoscere le opportunità offerte nell’ambito della filiera per la trasformazione e la commercializzazione del legno. Sono queste le ragioni che ci hanno indotto a sostenere e a patrocinare, con l’Autorità di gestione del fondo Feasr per l’attuazione del Programma di sviluppo rurale Basilicata l’organizzazione dell’evento”. In Basilicata, il settore foresta legno con l’uso delle biomasse per fini energetici presenta interessanti opportunità di crescita. Il Dipartimento Agricoltura, puntando alla crescita del settore in maniera sostenibile, ha già attivato misure specifiche del Psr Basilicata 2007-2013 per diffondere gli impianti di valorizzazione energetica della biomassa agro – forestale e promuovere le fonti di energia alternativa. I bandi emanati riguardano la Misura 121 sull’ammodernamento delle aziende agricole, la Misura 123 Azioni A e B sull’accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali e la Misura 311C legata ad investimenti nella produzione, utilizzazione e vendita di energia da fonti rinnovabili. “Altre possibilità di sostegno al comparto che intendiamo riorganizzare – aggiunge Viti – saranno garantite con i Bandi di Misura 321 sull’Impiantistica pubblica e Misura 122 sulla Valorizzazione economica delle foreste. Un ulteriore impulso potrà venire dalle risorse di cui alla recente riforma della PAC (Healt Check PAC) nel cui ambito il Dipartimento perseguirà la sfida legata alle energie rinnovabili”.