• Articolo , 27 ottobre 2010
  • Volano le eco-energie italiane, nel 2009 produzione in crescita del +19%

  • Pubblicato dal GSE il rapporto “Impianti a fonti rinnovabili – Anno 2009” che ha messo in evidenza il buon andamento di tutto il comparto italiano trainato da idroelettrico, eolico e biomasse. Rispetto al 2008 la produzione complessiva è salita del +19% ed ha raggiunto i 69.300 GWh

(Rinnovabili.it) – Mai risultati tanto positivi per le rinnovabili italiane. Sono quelli contenuti nel rapporto “Impianti a fonti rinnovabili – Anno 2009”:http://www.gse.it/attivita/statistiche/Documents/STATISTICHE-2009.pdf pubblicato oggi dal GSE. Un trend che ha visto una forte accelerazione, rispetto al 2008, della potenza istallata che è salita dell’11% con oltre 26.500 MW e anche della produzione complessiva (+19%) che ha toccato, nel 2009, i 69.300 GWh. Un aumento della produzione che – come spiega in una nota il Gestore dei Servizi Energetici – è dovuto principalmente alla straordinaria produzione idroelettrica riscontrata nel 2009 pari a 49.100 GWh (+ 18% rispetto al 2008) nonché alla crescita dell’eolico e delle biomasse. Secondo il report diffuso oggi anche la quota di energia rinnovabile nazionale, opportunamente normalizzata secondo le indicazioni della direttiva 2009/28/CE e valutata rispetto al consumo lordo di energia elettrica, ha raggiunto nel 2009 il valore del 19%, anche grazie alla forte riduzione dei consumi elettrici registrata nello stesso anno.

Il rapporto offre un ampio dettaglio sulla numerosità, sulla potenza e sulla produzione elettrica degli impianti da fonti rinnovabili a livello nazionale e regionale, ma quest’anno ha dato spazio anche a una nuova sezione. Si tratta dell’analisi basata sul nuovo parametro _quota rinnovabile regionale_ che fornisce un’indicazione, regione per regione, della quota dei consumi elettrici soddisfatti nel 2009 oltre a dare le indicazioni relative alla produzione elettrica da fonti rinnovabili realizzata entro i confini regionali. Dati di grande interesse e rilevanza da momento che – come ricorda sempre il GSE nella nota – “questo importante parametro fornisce una prima indicazione utile all’individuazione del futuro “burden-sharing” regionale, per il raggiungimento della “quota rinnovabile nazionale” nel settore elettrico”. Ampio spazio nel report è anche dedicato a un focus sulla quantificazione e la classificazione delle diverse tipologie di incentivi riconosciuti dal GSE alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili nel 2009.