• Articolo , 8 luglio 2010
  • Volare una notte intera senza carburante: Solar Impulse può!

  • Volare di giorno per caricare le batterie con i raggi solari e proseguire il viaggio di notte sfruttando l’energia accumulata. L’impresa di Solar Impulse è durata circa 26 ore lasciando tutti a bocca aperta

(Rinnovabili.it) – Bertrand Piccard ce l’ha fatta! “Solar Impulse”:http://www.solarimpulse.com/, il monoposto le cui ali sono ricoperte da 12mila celle solari, ha dimostrato che volare una notte intera utilizzando l’energia accumulata dalle batterie durante la trasvolata diurna è possibile. Programmato per la “settimana scorsa”:http://www.rinnovabili.it/solar-impulse-sfida-la-notte-domani-il-test-dal-tramonto-allalba-801136 e rimandato per un guasto, il volo di 26h sostenuto dai quattro motori elettrici è stato completato con il successo sperato.
Grazie all’impresa il velivolo HB-SIA ha ottenuto il primato per aver portato a compimento la traversata, durata 26 ore, iniziata ieri mattina alle 06:51. Dopo il decollo, effettuato dal pilota Andre’ Borschberg dall’aeroporto di Payerne e osservato da una folla di curiosi e di addetti ai lavori, il velivolo ha prima raggiunto quota 8700 metri per _fare il pieno_ di energia solare ed è poi sceso a 1500 metri nella notte.
Atterrato alle nove di questa mattina ad attenderlo, ovviamente, anche l’ideatore del progetto che entusiasta ha commentato: ”Per la prima volta un aereo solare ha potuto volare un giorno e una notte senza interruzione e senza carburante”.
”Oggi – ha affermato Piccard, emozionato – Solar Impulse ha dimostrato che la sfida é possibile”.
“E’ stato un volo meraviglioso, meglio del previsto”, ha aggiunto il direttore di volo Claude Nicollier all’atterraggio sottolineando come il velivolo avesse la possibilità di continuare il volo per altre ore grazie alla carica delle batterie solari, un ulteriore passo in avanti, quindi, verso il raggiungimento della tappa successiva. compiere il giro del mondo a bordo del Solar Impulse.