• Articolo , 4 maggio 2011
  • VPA, Europa e Indonesia firmano a sostegno del commercio legale di legname

  • Grazie all’accordo firmato, Europa e Indonesia si impegneranno nella gestione razionale delle foreste del paese asiatico garantendo esclusivamente il taglio e l’esportazione legale di legname

(Rinnovabili.it) – Un’altra importa firma per l’ambiente quella siglata tra l’UE e l’Indonesia per la protezione delle foreste e la promozione del legname sostenibile e legale; l’obiettivo è quello di combattere il disboscamento illegale all’interno del paese del sud-est asiatico accusato più volte di danneggiamento degli habitat naturali e delle biodiversità che ospitano.
La Commissione annuncerà quindi il raggiungimento di un nuovo accordo bilaterale ottenuto nell’ambito del *2003 Forest Law Enforcement, Governance and Trade Action Plan* per la promozione della gestione razionale delle foreste, arginando il fenomeno del taglio illegale del legname che viene poi esportato dall’Indonesia verso l’Europa.
L’accordo volontario firmato dalle parti, noto come “*VPA*”:http://ec.europa.eu/development/icenter/repository/Flegt_efi_policy_brief_3_eng.pdf (Voluntary Partnership Agreement), racchiude l’impegno di Indonesia e Europa alla negoziazione esclusiva di legname certificato attraverso la formulazione di un nuovo sistema per la verifica della legalità delle esportazioni.
Attivi dal 2007 i negoziati formali con l’Indonesia vedranno la ratifica dell’accordo entro 9 mesi e, a tal proposito, l’Istituto forestale europeo (“European Forest Institute”:http://www.efi.int/portal/research/) ha reso noti i dati che descrivono la situazione del patrimonio verde: negli ultimi 50 anni la deforestazione dell’Indonesia ha portato alla riduzione del patrimonio boschivo del paese, che prima copriva l’82% del territorio, riducendolo al 49%. Andre De Boer, segretario generale della European Timber Trade Federation, ha inoltre dichiarato che il VPA renderà più facile per le aziende garantire la legalità dei prodotti che acquistano dall’Indonesia.
“Questo regolamento sosterrà la nostra ricerca di una parità all’interno delle condizioni di mercato, incoraggiando gli acquirenti all’acquisto di legname legale e sostenibile, e quindi a sostenere i produttori che agiscono in modo responsabile”, ha concluso.