• Articolo , 6 dicembre 2007
  • Vuoi inquinare di meno? Per lavare usa le noci

  • Si è aggiudicata il premio come miglior eco-invenzione dell’anno, la lavatrice ecologica che al posto dei detersivi inquinanti utilizza il guscio dei semi dell’albero Sapindus mukorossi

Il suo nome è E-wash ed è stata creata dall’ungherese Levente Szabo, vincitore della quinta edizione dell’Electrolux Design Lab 07, che come ogni anno premia la miglior invenzione eco-compatibile ed eco-sostenibile per la casa svedese. Questa nuova lavatrice «verde», di dimensioni piccole e compatte, mantiene capacità di carico e giri di centrifuga uguali a quelle tradizionali, ed in più, anziché i classici detersivi in polvere inquinanti, utilizza le «noci lavanti» dell’albero Sapindus mukorossi, il cui potere detergente è noto da millenni in India e Nepal. Si deve tutto ai gusci, che contengono una sostanza chiamata saponina, presente in percentuale anche nei detersivi industriali. In questo caso, invece, viene usata pura, si scioglie a contatto con l’acqua, sviluppando un alto potere detergente e disinfettante. In realtà, le proprietà lavanti delle noci sono note da tempo anche in Italia (vendute alla modica cifra di 20 euro al chilo). Ma prima della E-wash non esisteva una lavatrice in grado di aggiungere i gusci al momento giusto e nemmeno di lavare via ogni pezzo di sapone prima della fine del ciclo. Inoltre questa lavatrice permette anche di risparmiare: “Un chilo di queste noci di sapone basta per un anno – ha spiegato Levente Szabo – e poi sono assolutamente innocue e, quindi, ideali per chi è affetto da allergie o problemi alla pelle”. Non resta che attendere il suo arrivo sul mercato. (Fonte Corriere.it)