• Articolo , 2 novembre 2009
  • Whirlpool punta alla smart-grid per i suoi prodotti

  • Grazie ai sussidi dello Smart-grid Programma la Whirlpool ha ottenuto i fondi necessari alla creazione, entro il 2015, di una gamma completa di elettrodomestici intelligenti a basso consumo energetico

(Rinnovabili.it) – La Whirlpool ha annunciato in questi giorni l’assegnazione di ben 19,3 milioni di dollari dal governo americano per incentivare la realizzazione di apparecchi intelligenti in grado di regolare automaticamente il consumo nel momento del picco della domanda energetica e che, collegati in rete, saranno aggiornati in tempo reale dell’andamento di domanda e offerta. Il finanziamento assegnato al gigante dell’elettronica “bianca” è parte dello Smart-grid Programme avviato quest’anno dall’Amministarazione Obama tramite il Dipartimento dell’Energia.
Il fondo servirà a realizzare una nuova asciuga-biancheria ‘smart energy’, pronta per essere immessa sul mercato nel 2011, dotata di avanzata tecnologia in grado di ‘comunicare’ direttamente con la rete e far risparmiare al consumatore tra i 20 e i 40 dollari all’anno, con grande beneficio per l’ambiente.
L’azienda mira alla realizzazione del primo milione di asciugatrici già entro la fine del 2010.
La Whirlpool ha inoltre dichiarato che entro il 2015 ha intenzione di rendere tutti i suoi prodotti a basso consumo suggerendo al governo e ai fornitori di energia di adottare pratiche e politiche che incentivino i consumatori a preferire elettrodomestici intelligenti, consigliando agli utenti di evitare la messa in funzione in alcune fasce orarie.
A tal proposito il governo ha garantito di coprire il 50% della somma necessaria per l’acquisto di nuovi elettrodomestici, quota che rientra nella somma milionaria destinata allo sviluppo del programma smart-grid del Doe.