• Articolo , 3 marzo 2008
  • Wirec 2008: come incrementare le rinnovabili? Te lo dice la Germania

  • Al Washington International Renewable Energy Congress del 4-6 marzo si parlerà di politiche energetiche e delle misure destinate all’incremento della quota delle energie rinnovabili nei Paesi industrializzati ed in via di sviluppo. All’interno della conferenza ministeriale saranno anche presentati gli ottimi risultati della politica tedesca

Nel quadro mondiale delle energie alternative la Germania, soprattutto ora, sta offrendo soluzioni innovative a dimostrazione che tali fonti possono giocare un ruolo importante per una politica industriale sostenibile, creando sia opportunità di lavoro, che utili agli investitori, oltre ovviamente ad una diminuzione nelle emissioni di carbonio. Fa parte di questo scenario l’esperimento gestito da Schmack Biogas, Enercon, SolarWorld e l’ISET (Institute for Solar Energy Supply Systems) dell’Università di Kassel: 36 impianti a fonti rinnovabili sparsi sul territorio collegati in un network nazionale controllato da un computer centrale per dimostrare, su piccola scala, come un sistema combinato di impianti energetici alimentati da fonti pulite potesse effettivamente coprire una domanda di energia di base, oltre che di picco, in modo sicuro e affidabile. I risultati tedeschi e come capitalizzare sui vantaggi ottenuti saranno presentati agli investitori nel corso del Wirec 2008. Dopo la “International Conference for Renewable Energies” di Bonn 2004 e la “Beijing International Renewable Energies” di Pechino 2005, il Washington International Renewable Energy Congress è la terza conferenza internazionale sulle energie rinnovabili di una serie promossa a partire dal 2002 dall’ex-Cancelliere tedesco Gerhard Schröder in occasione del vertice mondiale sullo sviluppo sostenibile di Johannesburg. Nel corso della riunione ministeriale di Washington saranno affrontati i temi della ricerca e sviluppo, della penetrazione nel mercato e finanziamento delle energie rinnovabili e dell’agricoltura e sviluppo rurale, affrontando anche le questioni della sostenibilità dei biocarburanti. La Conferenza, che si terrà dal 4 al 6 marzo, si presenta anche come l’occasione per avviare una road map, con cui i partecipanti del settore pubblico e privato si impegneranno ad adottare ulteriori misure di incentivazione delle energie rinnovabili.