• Articolo , 3 aprile 2009
  • Workshop “risparmio energetico e fonti rinnovabili”

  • Incentivi, tecnologie e modalità di finanziamento per imprese ed enti pubblici

Si è tenuto oggi nella prestigiosa sede della Provincia di Lecce il workshop organizzato dalla Promem Sud Est SpA, società partecipata da banche, Camere di Commercio ed associazioni di categoria per discutere delle soluzioni che la green economy può offrire per combattere la crisi.
Durante l’incontro è stato sottolineato come l’energia prodotta da fonti rinnovabili può rappresentare per certi versi un business e per altri un’occasione per conseguire preziose economie gestionali che comporterebbero anche il vantaggio di ridurre le emissioni di gas serra. L’efficientamento energetico degli edifici, rappresenta infatti la nuova sfida che imprese e soprattutto pubbliche amministrazioni devono affrontare per migliorare i loro bilanci e contribuire al raggiungimento dell’obiettivo comunitari 20-20-20.
Dello stesso parere il Sindaco di Lecce Paolo Perrone, che afferma: L’attualità di un tema come quello delle energie rinnovabili e della riduzione dei costi per l’energia impone una adeguata conoscenza dell’argomento e degli aggiornamenti che riguardano la normativa relativa. Ecco l’importanza di questo workshop, a cui l’amministrazione comunale di Lecce guarda con interesse, nel solco di una sensibilità sull’argomento che abbiamo dimostrato con il Festival dell’Energia, un appuntamento che a maggio metterà di nuovo la città sotto i riflettori del dibattito sul tema dell’energia.
Il cambiamento importante può avvenire partendo proprio dalla pubblica amministrazione, come conferma Vincenzo Lattanzi dell’Enea: Una delle azioni più significative ed efficaci per il raggiungimento degli obiettivi di Kyoto, è rappresentata dal miglioramento dell’efficienza energetica in edilizia ed estremamente significativo è il comparto pubblico, per l’ampio margine di intervento ed elevato impatto sulla bolletta energetica.
Se infatti la produzione di energia può rappresentare un business, non bisogna dimenticare i vantaggi della produzione finalizzata all’auto consumo. Anche i Comuni – spiega il Massimo Leone Amministratore delegato di Promem – possono avere convenienza ad installare impianti fotovoltaici con un doppio beneficio: incassare i contributi del conto energia ed evitare di acquistare elettricità dalla rete. Attraverso lo strumento finanziario innovativo del leasing in costruendo possono realizzare questo importante obiettivo senza violare i vincoli del patto di stabilità.
Monica De Santis, Direttore Tecnico Esconet, conferma dichiarando: Abbiamo realizzato numerosi impianti fotovoltaici di produzione energia, in salento per un totale di circa 5.5 Mw, oltre a gestire 13 impianti di pubblica illuminazione presso comuni ove si è proceduto alla sostituzione dei corpi illuminanti con lampade a led, abbattendo i consumi energetici e migliorando il sistema illuminante cittadino. Investire, risparmiare e migliorare il servizio adesso è possibile, anche per gli enti pubblici.
Sempre senza scordare i vantaggi in termini di crescita del tessuto economico, che la produzione di energia può dare: La rilevante esperienza maturata da A.FO.RI.S. nei processi di pianificazione energetico-ambientale realizzati in Puglia, sia a scala regionale che locale, – evidenza il prof. Gian Maria Gasperi – consente di affermare che i primati nazionali conseguiti dalla Puglia in materia di Fonti Energetiche Rinnovabili rappresentano, ormai, un elemento costitutivo dello sviluppo economico del territorio pugliese e del relativo sistema di imprese.
In conclusione del workshop la testimonianza delle imprese che a vario titolo operano nel settore
La nostra azienda realizza impianti fotovoltaici – evidenzia Fabio Capezzuto della Geatecno – e per le aziende ha sviluppato un sistema di telecontrollo a distanza che consente di offrire, a garanzia del cliente, un esclusivo servizio di monitoraggio dell’impianto dai propri uffici.
Spesso quando si realizza un impianto fotovoltaico pochi valutano concretamente la probabilità di un furto, – spiega Daniela D’Amico Responsabile Marketing MARSS – eppure i dati sul tema sono tutt’altro che confortanti: il furto dei pannelli fotovoltaici è un fenomeno in crescita, una new-entry nella lista degli eco-reati. Marss è tra le prime aziende del settore della sicurezza ad essersi mossa sul tema e ad aver trovato una risposta efficace e sicura al problema, grazie al sistema Solar Defender.
Chi investe nel fotovoltaico punta su rendimenti certi e a lungo termine – spiega Marco Cortese di SMA Italia – l’inverter gioca un ruolo fondamentale: un elevato grado di rendimento e la qualità del prodotto, associati ad un efficiente servizio di assistenza locale, sono requisiti indispensabili per il successo di un investimento. SMA Italia è in grado di fornire tutto questo.
Per completare l’attività di diffusione della cultura dell’energia pulita, è previsto nelle prossime settimane a Lecce un corso di formazione intitolato “PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI ED EFFICIENZA ENERGETICA. Aspetti economici, finanziari, amministrativi e tecnici”. L’evento formativo, articolato in quattro giornate, è organizzato da Promem e si terrà presso l’Azienda Speciale per i Servizi Reali alle Imprese della CCIAA di Lecce.

La Promem è una Spa costituita nel 1995 da camere di commercio, banche, finanziarie regionali ed associazioni di categoria per diffondere la cultura della finanza aziendale e prestare servizi di consulenza ed assistenza ad imprese ed enti pubblici. Nel settore delle energie rinnovabili, Promem elabora studi di fattibilità economico finanziaria, effettua valutazione degli investimenti e pianificazioni finanziarie, assistendo imprese ed enti nella ricerca delle migliori fonti di finanziamento.