• Articolo , 11 settembre 2007
  • WWF: si possono scongiurare i black-out!

  • La ricetta del World Wildlife Fund per combattere “il freddo ed il buio” del prossimo inverno annunciati dall’amministratore delegato di ENEL

La nota associazione ambientalista accoglie con “timore e perplessità le dichiarazioni dell’amministratore delegato dell’ENEL rispetto a una possibilità di un inverno al freddo e al buio ma non ci è chiaro ancora quale sia la soluzione da lui proposta. Noi crediamo, visto che le soluzioni ci sono, che già oggi – afferma il WWF – si debba intraprendere una strada che investa in efficienza energetica e sulle energie rinnovabili, altrimenti qualunque spauracchio black-out può diventare pretesto per alimentare fonti energetiche che utilizzano fortemente combustibili fossili di cui oggi l’Italia e il pianeta non hanno bisogno, anzi, è vero il contrario”. “A fare bene i conti i black-out nel nostro paese – continua il WWF – si sono avuti non certo per mancanza di gas naturale quanto piuttosto per inadempienze nella gestione degli impianti di riserva in coincidenza con una crescita dei consumi non sempre responsabile. Perchè non sono ancora aggiornati gli obblighi di efficienza energetica dei certificati bianchi? Perchè non si è provveduto alla riforma del sistema d’incentivazioni delle energie rinnovabili come delineata nel programma di Governo?”. Gli ambientalisti ritengono, infine, indispensabile “ il Piano energetico nazionale, unico strumento per allineare il nostro paese ad una strategia globale ormai riconosciuta, che mira a limitare la produzione di gas serra, e promuovere finalmente tecnologie pulite”. (fonte LaGazzettaDelMezzogiorno.it)