• Articolo , 22 gennaio 2010
  • Zero emissioni per il campionato di cricket indiano

  • L’Indian Premier League collaborerà con l’UNEP per rendere verdi le proprie partite e diffondere un messaggio ambientalista ai propri fan

(Rinnovabili.it) – Iniziativa tutta all’insegna della sostenibilità per l’Indian Premier League, il campionato di cricket professionistico indiano che oggi ha firmato un accordo di partnership con l’United Nations Environment Programme (UNEP).
Nell’ambito della nuova iniziativa, l’IPL si impegna a rendere ecologiche le proprie partite ed a diffondere la consapevolezza ambientale ai milioni di fan del cricket in tutto il mondo, utilizzando la popolarità della Lega e dei propri giocatori per promuovere iniziative ambientali dell’UNEP, come il Climate Neutral Network, il Billion Tree Campaign e la Giornata Mondiale dell’Ambiente.
L’azione di “ecologizzazione” prevede tra le altre cose il calcolo della impronta di carbonio dell’Indian Premier League per poter successivamente compensare le emissioni con il supporto dell’Unep attraverso l’impiego delle fonti rinnovabili, l’efficienza energetica, un’attenta gestione dei rifiuti e delle risorse idriche.
Achim Steiner, sotto-segretario generale delle Nazioni Unite e Direttore esecutivo dell’UNEP, ha dichiarato: “Siamo felici di partecipare con l’IPL alla catalizzazione della consapevolezza ambientale nel primo decennio del 21 ° secolo. Come per il cricket, l’interesse ambientale sta crescendo esponenzialmente in tutto il mondo, in tal modo l’iniziativa potrebbe diventare una delle più potenti campagne di sensibilizzazione ambientali in India e altrove. Insieme, IPL e UNEP stanno inviando un segnale chiaro e forte a milioni e milioni di spettatori e tifosi: e cioè che se tutti noi gareggiamo insieme, possiamo segnare ‘un quattro e un sei’ (punteggi dei fuoricampo) verso per futuro più sostenibile”.