Archivio dei TAG: ambiente

La montagna sacra della Nuova Zelanda ottiene personalità giuridica

personalità giuridica

Il monte Taranaki in Nuova Zelanda riceverà gli stessi diritti legali di una persona, diventando il terzo elemento geografico del paese a cui è stata conferita una “personalità giuridica”

Pubblicato in Ambiente, Varie Ambiente | Altre etichette, , , | Scrivi un commento

In 20 anni abbiamo spazzato via il 10% della natura incontaminata

natura incontaminata

Aumenta la pressione umana sugli ecosistemi e un nuovo studio avverte: a questi ritmi, tutte le aree naturali saranno scomparse nel giro di 50 anni

Pubblicato in Ambiente, Clima | Altre etichette, , , , | Scrivi un commento

CONOU sempre più ambizioso: obiettivo 100%

CONOU

Uno dei modelli più virtuosi di economia circolare è rappresentato dal CONOU. Trentacinque anni di attività, il suo ruolo strategico, i suoi successi, le sue difficoltà, ma specialmente le sue potenzialità raccontate, in esclusiva, dal suo presidente Paolo Tomasi

Pubblicato in Conou per le aziende, re-Auto | Altre etichette, , , | Scrivi un commento

Parco nazionale della Repubblica Dominicana premiato per l’ambiente

Los Haitises

La guida turistica “Lonely Planet” ha inserito l’area di Los Haitises – nella baia di Samanà – fra le top 10 regioni da visitare nel 2018. Qui, tra mare cristallino, piccoli isolotti e villaggio di pescatori la natura e l’ambiente la fanno da padrona

Pubblicato in Eco itinerari, Turismo Sostenibile | Altre etichette, , , | Scrivi un commento

Stati Generali della Green Economy: un decalogo per cambiare

Stati Generali della Green Economy: un decalogo per cambiare

10 proposte per facilitare il percorso di cambiamento: dall’istituzione di un Fondo nazionale per la transizione energetica allo sblocco del mercato dei prodotti riciclati

Pubblicato in Green Economy | Altre etichette, , , , | Scrivi un commento

Mercurio: 7 anni di negoziati per bandirlo mentre le miniere aumentano

PORGERA, PAPUA NEW GUINEA HIGHLANDS, NOVEMBER 2010: Illegal gold miners prospect at the site of tailing outlet pipe in heavy metal laden waters on the outskirts of the Porgera Joint Venture Mine, Papua New Guinea, Porgera, Papua New Guinea, 17 November 2010. These empoverished people engage in illegal mining on the dumps and tailings outflow areas of the mine in order to survive. Many of these local people sold their land to the mine for a period of the operational life of the mine. They underestimated how long the mine would keep going and the expansion thereof. The Mine dumps now flow onto the last viable land of these local people and they illegally mine those dumps to eke out a living. The ability to grow vegetable gardens is very limited and there is no hunting anymore. There are regular clashes between these illegal miners and the Porgera Joint Venture mine security force. That security force has regularly beaten, detained and handed these miners over to the police. When the illegal female miners are caught they are often offered a choice of rape or jail. There are a number of reported incidents of gang rape, with the victims too scared to file charges in court. The mine finances both its own security force of ex policeman and military as well as the local PNG government police who they have brought to the area. The environmental damage caused by the Porega Mine is a major threat to this landscape and the wellbeing of the local people who have lived in harmony with their environment for centuries. The Porgera Joint Venture Mine dumps 6.2 million tons of tailings sediment into the local river system every year. Close to the mine the waters are red from these tailings and it is feared that long term damage of the river system is inevitable. (Photo by Brent Stirton/Reportage for Human Rights Watch.)

L’entrata in vigore della Convezione di Minamata segna un grande passo nella lotta all’inquinamento, ma le perplessità sull’efficacia rimangono

Pubblicato in Ambiente, Inquinamento | Altre etichette, , , | Scrivi un commento

Esperti francesi: il CETA minaccia l’ambiente e l’agricoltura

ceta

Il comitato tecnico messo in piedi da Macron per valutare l’impatto ambientale del CETA ha dato un sorprendente parere negativo, che il governo non può ignorare

Pubblicato in Ambiente, Varie Ambiente | Altre etichette, , , , , , , | Scrivi un commento

Le Farc smobilitano e la giungla cade preda della deforestazione

farc

Il mondo esulta per la pace tra governo colombiano e Farc, ma l’uscita dalla giungla dei guerriglieri lascia spazio ai gruppi criminali che promuovono la deforestazione

Pubblicato in Ambiente, Varie Ambiente | Altre etichette, , , , , | Scrivi un commento