• Articolo Firenze, 24 gennaio 2018
    • Toscana: nuova legge per ridurre l’impatto ambientale della geotermia

    • La Regione approva nuove misure sul fronte geotermico: dalla normativa dedicata agli inquinanti ad un nuovo programma di sviluppo che aumenti i benefici per i territori

    geotermia

     

    In via di definizione limiti alle emissioni delle geotermia

    (Rinnovabili.it) – Una nuova legge regionale che limiti l’impatto su ambiente e paesaggio delle geotermia ad alta entalpia. Ad annunciarla è, ovviamente, la Toscana, territorio geotermico per eccellenza, che dal calore del suolo ricava oggi oltre 5 GWh elettrici l’anno.

    L’amministrazione regionale intende continuare a far crescere l’industria energetica locale ma compiendo un salto di qualità, come spiegava solo qualche mese fa l’assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo. “Vogliamo fare della realtà toscana un centro di eccellenza internazionale – aveva annunciato a settembre dello scorso anno Ciuffo – con programmi finalizzati a non aumentare l’impatto sulle matrici ambientali al crescere la potenza installata e della produzione di energia elettrica, e a favorire l’inserimento paesaggistico delle centrali esistenti e nuove”.

     

    Il primo passo in questo senso è un provvedimento normativo dedicato all’impatto ambientale degli impianti: la giunta sta lavorando sul testo di una nuova legge che ponga dei limiti alle emissioni provenienti dalle torri di raffreddamento delle centrali a ciclo aperto (i dati del CNR). La questione riguarda soprattutto il territorio dell’Amiata, il cui serbatoio geotermico presenza differenze sostanziali da quello più tradizionale di Lardarello: “un’emissione pressoché doppia di anidride carbonica ed una forte emissione, a Bagnore, di ammoniaca”, scrive la stessa Regione sul proprio sito web.

     

    Per questo motivo, l’amministrazione toscana sta elaborando un provvedimento che definisca con precisione i limiti emissivi migliorando l’inserimento degli impianti geotermici nel paesaggio che li ospita. “La legge – si legge in una nota stampa – sarà lo strumento per anticipare i contenuti dell’emendamento recentemente approvato a Bruxelles dal Parlamento europeo, in base al quale la Commissione entro dicembre 2018 dovrà valutare la necessità di una proposta legislativa tesa a regolamentare le emissioni da parte delle centrali geotermiche di tutte le sostanze, tra cui il CO2, sia nelle fasi esplorative che in quelle operative”.

     

    Non solo. L’obiettivo delle Regione è aumentare la condivisione dei benefici con il territorio “per evitare un ‘effetto-rifiuto’ da parte di residenti ed attività locali”. Tra i prossimi passi in tal senso è prevista la promozione di un accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico ed Enel Green Power per un nuovo programma di sviluppo che aumenti il ritorno economico per i comuni che ospitano gli impianti, passando dall’attuale 6% ad un 10% del fatturato ricavato dalle attività di sfruttamento.

    Tutte le News | Toscana
    Risparmio energetico24 novembre 2017

    La Toscana punta a essere carbon free al 2050

    Firmato l’accordo per progetto di collaborazione “Toscana green 2050” con l’Università di Pisa. L’iniziativa definirà il potenziale delle energie rinnovabili nella regione

    Risparmio energetico14 luglio 2017

    Risparmio energetico: bando da 8mln per l’edilizia pubblica toscana

    Un budget di 8 milioni per finanziare gli interventi di efficientamento energetico degli immobili di enti locali e ASL con contributi a fondo capitale, fino al 80% delle spese ammissibili. 

    Urban-Waste: il nuovo approccio ai rifiuti delle città turistiche16 giugno 2017

    Urban-Waste: il nuovo approccio ai rifiuti delle città turistiche

    Firenze e altre 10 città europee si trasformeranno in laboratori partecipativi volti a ridurre la quantità di produzione di rifiuti urbani

    energy efficiency20 aprile 2017

    Alle imprese toscane un bando da 4mln per l’efficientamento energetico

    Per le micro e piccole imprese il contributo massimo sarà il 40% delle spese ammissibili, per le medie imprese il 30%, per le grandi imprese il 20%

    Postazione_Rricarica_Bosch04 maggio 2016

    Dalla Toscana contributi per le colonnine elettriche

    La regione pubblica un nuovo bando per il cofinanziamento di progetti dedicati alla realizzazione di impianti di ricarica dell’auto elettrica

    05 febbraio 2016

    Agricoltura 2.0: 100mila orti urbani digitali per la Toscana

    Approvato le linee guida per la realizzazione dell’iniziativa “Centomila orti in Toscana”. Gli spazi dedicati saranno dedicati all’agricoltura biologica e verranno dotati di wifi

    Efficienza energetica04 novembre 2015

    Efficienza energetica: fondi alle imprese toscane colpite da calamità

    La Toscana presenterà a dicembre un bando da 3 milioni di euro, destinato alla promozione di progetti di efficienza energetica per gli edifici sedi di attività economica

    123