12 principi per una comunicazione efficace sul cambiamento climatico

È uscita la guida pratica per raccontare il cambiamento climatico a un popolo che ancora non si è reso conto dei suoi potenziali effetti catastrofici

12 principi per una comunicazione efficace sul cambiamento climatico _

 

(Rinnovabili.it) – Le norme che regolano il dialogo tra gli scienziati sono spesso in conflitto diretto con i principi di una comunicazione efficace, e il dibattito sul cambiamento climatico non fa eccezione. Messaggi semplici e concisi sono difficili da cavare da moli di dati complessi.

Ma se è vero che scienziati, attivisti e comunicatori non dovrebbero mai minimizzare o nascondere le complessità connaturate ai modelli climatici, è anche vero che esistono modi migliori e peggiori di raccontare l’incertezza. Ora però è uscito il Manuale dell’incertezza, rilasciato dall’Università di Bristol e dal Climate Outreach and Information Network. Si configura come una guida pratica per i comunicatori del cambiamento climatico, elencando 12 principi che dovrebbero stare alla base di una comunicazione efficace sul tema.

 

1. Gestisci le aspettative del tuo pubblico

La gente si aspetta dalla scienza risposte certe, mentre in realtà è un metodo per porre domande sul mondo. Utilizzare molte analogie con la vita di tutti i giorni può aiutare le persone a capire che le incertezze sono ovunque, non solo nella scienza del clima.

 

2. Inizia con quello che sai, non con ciò che non sai

Troppo spesso, i comunicatori mettono le mani avanti in avvio di discorso. Su molte questioni fondamentali, come l’origine antropica del cambiamento climatico o la necessità di tagliare le emissioni per evitare effetti catastrofici, ormai abbiamo una ragionevole certezza scientifica.

 

3. Sii chiaro circa il consenso scientifico

È importante avere un messaggio grafico chiaro sul consenso scientifico in merito al riscaldamento globale. Questo permette alla gente di vedere il fenomeno come un problema che richiede una risposta urgente.

 

12 principi per una comunicazione efficace sul cambiamento climatico 2

 

4. Sposta il discorso dall’”incertezza” al “rischio”

La maggior parte delle persone è abituata all’idea di rischio. È la lingua dei settori assicurativi, sanitari e della sicurezza nazionale. Ecco perché parlare di rischi può essere più efficace che parlare di incertezze.

 

5. Sii chiaro riguardo al tipo di rischio di cui stai parlando

Una strategia comune degli scettici è confondere intenzionalmente i diversi tipi di incertezza. È quindi importante essere chiari sulla natura dell’incertezza di cui stai parlando, se riguarda cause, impatti, politiche o soluzioni, e adottare un linguaggio appropriato per ciascuna.

 

6. Cerca di capire le idee politiche delle persone

L’incertezza sul cambiamento climatico è più alta tra le persone con preferenze politiche per i conservatori. Cerca di utilizzare un linguaggio che non sembri una minaccia ai loro sistemi di valori.

 

12 principi per una comunicazione efficace sul cambiamento climatico -

 

7. La domanda più importante è “quando”, non “se”

Invece di far leva sull’incertezza riguardo ai tempi in cui si verificheranno gli effetti del cambiamento climatico, sottolinea il fatto che si verificheranno sicuramente, e non forse.

 

8. Comunica attraverso immagini e storie

La maggior parte delle persone a comprende il mondo attraverso storie e immagini, non elenchi di numeri, dichiarazioni di probabilità o grafici tecnici. È importante trovare il modo di tradurre e interpretare il linguaggio specialistico delle relazioni scientifiche in qualcosa di più coinvolgente. Un artista visivo avrà più successo di qualsiasi tabella o grafico.

 

9. Evidenzia gli aspetti positivi dell’incertezza

L’incertezza non è un ostacolo inevitabile all’azione, a condizione che i messaggi sul cambiamento climatico sottolineino la cautela a fronte di tale incertezza. Un adeguato confezionamento delle informazioni incerte può indicare che gli impatti più duri potrebbero essere evitati se venissero adottate misure preventive.

 

12 principi per una comunicazione efficace sul cambiamento climatico

 

10. Comunicare in modo efficace gli impatti climatici

Non è giusto chiedersi se un evento atmosferico sia provocato dal cambiamento climatico. Il punto è che  tali eventi sono diventati più probabili e più gravi a causa dei mutamenti del clima.

 

11. Scegli la conversazione, non il litigio

Nonostante l’esagerata attenzione che i media danno ai negazionisti, molte persone semplicemente non parlano o non pensano ai cambiamenti climatici più di tanto. Ciò significa che l’atto stesso di intavolare una conversazione sul tema, non un litigio, è un potente metodo di coinvolgimento del pubblico.

 

12. Racconta una storia umana

La quantità di anidride carbonica emessa nel corso dei prossimi 50 anni determinerà la misura in dei nostri cambiamenti climatici. Quindi ciò che scegliamo di fare – e quanto in fretta riusciamo a raccogliere una volontà collettiva di farlo – è una incertezza che cancella tutte le altre.

Articolo precedenteRegole applicative per i SEU, il nuovo documento del GSE
Articolo successivoRiscaldamento globale: piogge torrenziali in aumento sull’Europa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui