HydroSOS, conoscere lo stato dell’acqua

HydroSOS è un sistema che fornisce dati regolari sullo stato delle risorse idriche. La variabilità idrologica globale è una delle maggiori minacce per la popolazione mondiale. Si stima che negli ultimi venti anni più di due miliardi di persone nel mondo si siano trovate ad affrontare carenze di acqua e che altrettante siano state colpite dalla violenza delle inondazioni

acqua
via depositphotos.com

(Rinnovabili.it) – All’acqua sono legate alcune delle attuali emergenze globali: la variabilità idrologica globale è una delle maggiori minacce per la popolazione mondiale.

Si stima che negli ultimi venti anni più di due miliardi di persone nel mondo abbiano dovuto affrontare carenze idriche e che altrettante ne abbia colpito la violenza delle inondazioni.

Lo stato dell’acqua, tra siccità e inondazioni

Queste difficoltà sono destinate ad aumentare nei prossimi anni a causa dei cambiamenti climatici, della crescita della popolazione mondiale e dell’aumento delle attività economiche. Nonostante ciò, non esiste un metodo globale per valutare i sistemi delle acque dolci superficiali e sotterranee, tantomeno per prevedere i cambiamenti futuri.

leggi anche Scarsità d’acqua e risorse contese. Come cambia l’agricoltura al 2050 secondo la Fao

La World Meteorological Organization (WMO) prevede che entro il 2030 ci sarà uno scarto del 40% tra domanda e offerta globale di acqua. Altri esperti ritengono che la siccità costerà fino a 8 miliardi di dollari all’anno a causa delle perdite nelle aziende filiere agricole; i danni causati dalle inondazioni sono stimati in 80 miliardi di dollari all’anno.

La WMO insieme allo UK Centre for Ecology & Hydrology (UKCEH) ha dato vita all’Hydrological Status and Outlook System (HydroSOS) per aiutare le comunità ad adattarsi all’evoluzione del ciclo dell’acqua.

La resilienza dipende dalla conoscenza

HydroSOS fornirà dati regolari sullo stato delle risorse idriche nei bacini idrografici locali in tutto il mondo – compresi i livelli delle acque sotterranee, i flussi fluviali, i bacini idrici, i laghi e l’umidità del suolo – e sarà in grado di prevedere le variazioni nel breve e medio periodo: informazioni cruciali per adattarsi agli effetti del cambiamento climatico.

L’obiettivo a lungo termine di HydroSOS è quello di sviluppare un sistema operativo mondiale su scale temporali mensili in grado di fornire una panoramica dello stato idrologico globale attuale, evidenziare le variazioni che si discostano dalla normalità, valutare le evoluzioni future.

È uno strumento prezioso per la resilienza delle comunità agli impatti dei cambiamenti climatici legati a eccesso o carenza di acqua. In tal senso, HydroSOS si lega al raggiungimento dell’Obiettivo 6 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite (Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie).

L’attenzione ai Paesi meno sviluppati

Il National Hydrological and Meteorological Services (NHMSs) fornirà le informazioni di HydroSOS ai governi, alle società idriche ed energetiche, all’agricoltura e alle imprese per aiutarli nella gestione efficiente delle forniture e nella pianificazione degli interventi di emergenza, con particolare attenzione ai Paesi meno sviluppati.

In molte parti del mondo ci sono sostanziali lacune nei dati e nelle conoscenze riguardanti la disponibilità di acqua e la vulnerabilità alle minacce legate all’acqua.

Leggi anche C’è una crisi idrica che incombe. Anche in Europa

Avere informazioni affidabili è indispensabile per prendere decisioni efficaci e tempestive. Solo così è possibile garantire alle persone di avere abbastanza acqua per bere, irrigare delle colture, soddisfare il fabbisogno energetico e svolgere attività economiche.

Articolo precedenteDagli Usa un prototipo di roulotte elettrica fotovoltaica e semovente
Articolo successivoL’Europa non ha più zone costiere intatte

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui