Il cambiamento climatico svelato dalle nevi antartiche

I ricercatori del CETAM cileno sono partiti per Plateau Laclavère, dove i ghiacci incontaminati nascondono i segreti del cambiamento climatico

CETAM-cambiamento climatico(Rinnovabili.it) – Per analizzare l’entità dei danni causati dal cambiamento climatico non tutti i luoghi sono uguali. Un gruppo di studiosi cileni si è infatti recato nella penisola di Trinidad, in Antardide, per capire cosa stia realmente accadendo al pianeta. Particolarmente adatta allo studio delle condizioni ambientali l’area, denominata Plateau Laclavère appare perfetta per esaminare campioni vista la buona qualità della conservazione dell’accumulo annuale di neve.

 

Una ricerca sviluppata dal Centro de Tecnologías Ambientales CETAM de la Universidad Técnica Federico Santa María che mira a determinare in che modo gli aerosol emessi in atmosfera, sia di origine antropica che naturale, stiamo contribuendo alla fusione dei ghiacci antartici e modificando l’albedo con impatto diretto sul clima. Durante la spedizione i  ricercatori eseguiranno un campionamento degli aerosol e della neve valutando anche l’intensità delle radiazioni solari, la conducibilità, la temperatura e la struttura dei campioni prelevati grazie ad un sistema portatile composto da una turbina eolica e da moduli fotovoltaici che garantiranno il rispetto ambientale nelle fasi di lavoro.

Riconosciuto come una delle aree più incontaminate e isolate dall’influenza continentale, l’Antartide è adatto a fornire preziose informazioni relative al depositarsi degli aerosol sul manto nevoso permettendo ai ricercatori di effettuare utili confronti con altri campioni prelevati in varie parti del pianeta tra cui le Ande centrali del Cile dove sono state effettuate numerose misurazioni.