Cambiamento climatico: il Pianeta deve fermare il global warming

Quanto costa al Pianeta il cambiamento climatico? Un nuovo studio pubblicato su Proceedings parla di cento milioni di dollari entro la fine del secolo

cambiamento climatico(Rinnovabili.it) – Si può calcolare il danno economico innescato dal cambiamento climatico? Secondo lo studio pubblicato oggi dalla rivista Proceedings le problematiche innescate dalle maree e dalle tempeste potrebbero aumentare portando i costi del fenomeno, caso in cui non venissero presero le necessarie forme di contenimento, a sfiorare i cento milioni di dollari entro la fine del secolo.

La ricerca prevede infatti che le regioni costiere potrebbero trovarsi presto a dover affrontare gli enormi danni causati dall’intensificarsi delle maree, delle inondazioni e dalle tempeste aggravate dal cambiamento climatico e dall’innalzamento della temperatura globale.

 

Lo studio, condotto dal Global Forum di Berlino e con la partecipazione dell’Università di Southampton riporta per la prima volta in maniera molto dettagliata le conseguenze dei danni provocati dalle inondazione alle infrastrutture e agli edifici nelle pianure alluvionali costiere. L’aumento del livello del mare, ad esempio, spaventa le popolazioni costiere, che in futuro non troppo lontano potrebbero trovarsi costrette ad allontanarsi dalle proprie case soprattutto in Asia e Africa dove le megalopoli costiere come Shangai e Manila stanno crescendo ulteriormente.

   “Se ignoriamo questo problema, le conseguenze saranno drammatiche”, dice Jochen Hinkel, autore principale dello studio. Nel 2100, fino a 600 milioni di persone (circa il 5 per cento della popolazione mondiale) potrebbero essere colpite da inondazioni costiere, se non verranno prese misure di adattamento. “I paesi dovrebbero agire e investire nella protezione delle coste, come nella costruzione di dighe, tra le altre opzioni,” sollecita Hinkel ricordando che agendo per tempo il danno economico potrebbe essere ridotto di 80 milioni di euro l’anno.