Clima: le alleanze della California nella sua secessione climatica

Il Golden State occupa lo spazio mediatico lasciato dal Presidente Trump sul fronte della lotta al climate change. Nuovi accordi con Germania e Cina

Clima: le alleanze della California nella sua secessione climatica

 

(Rinnovabili.it) – Fin dai primi messaggi negazionisti di Donald Trump, la California aveva fatto capire di essere pronto a intraprendere una vera e propria “secessione climatica”. Ora che il ritiro degli USA dall’Accordo di Parigi è divenuto concreto, il Golden State si fa avanti per occupare quel posto sotto i riflettori mondiali lasciato vuoto dal nuovo presidente americano.

 

La California non è l’unico stato USA ad aver promesso di contrastare il cambiamento climatico in linea con l’impegno mondiale, ma di certo è quello più appetibile a un livello puramente mediatico. E le prime alleanze non sono tardate ad arrivare.

Pochi giorni dopo il dietrofront di Trump, si è fatta avanti la Cina. Il governatore democratico Jerry Brown è volato a Pechino la scorsa settimana per firmare con il ministro cinese della scienza, Wan Gang, un accordo finalizzato allo sviluppo di tecnologie energetiche sostenibili e alla possibile realizzazione di mercato della CO2 comune (sullo stile di quanto già fatto con due provincie canadesi).

 

>>Leggi anche: La California sfida Trump, blindate le leggi su ambiente e clima<<

 

È di oggi invece la notizia della nuova alleanza con la Germania: Brown, che negli USA sta costruendo una coalizione di Stati e città favorevoli al Paris Agreement della COP 21, collaborerà con Barbara Hendricks, ministro dell’Ambiente tedesco per sostenere l’impegno di “Under 2 Coalition”. Si tratta di un accordo internazionale firmato da 175 governi sub regionali per ridurre le emissioni di gas serra entro il 2050. Nello specifico, i firmatari si sono impegnati a tagliare le emissioni dell’80-95 per cento rispetto ai livelli del 1990 (o di due tonnellate di CO2 eq. pro capite). “Non possiamo raggiungere i nostri obiettivi climatici senza l’impegno delle comunità locali e regionali. Che è diventato ancora più chiaro dopo il ritiro degli Stati Uniti dall’accordo sul clima di Parigi”, ha commentato Hendricks dopo l’incontro con il governatore californiano a San Francisco. “La California e la Germania – ha aggiunto Brown – si uniscono ai leader mondiali nella lotta contro il cambiamento climatico, la vera minaccia esistenziale del nostro tempo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui