Commercio illegale di legname: Legambiente plaude l’accordo Ue-Indonesia

Firmato il 30 settembre l’accordo tra Ue e Indonesia che ferma il commercio illegale di legname è stato accolto con favore da Legambiente

Accordo commercio illegale di legname(Rinnovabili.it) – Legambiente ha accolto con favore la notizia dell’accordo che Europa e Indonesia hanno stretto per evitare il commercio illegale di legname.

La speranza dell’Associazione ambientalista è che il salva-foreste entri in vigore al più presto e che “Anche Italia faccia la sua parte applicando il regolamento europeo sul legname”. Di notevole importanza l’obbligo di accompagnare la merce con una certificazione che darà ancora più sicurezza al commercio col paese, che per l’Europa è il maggiore esportatore di legname responsabile del 15% del mercato.

 

“Siamo molto soddisfatti dell’impegno che si è assunta l’Indonesia – ha dichiarato Antonio Nicoletti, responsabile nazionale aree protette e biodiversità di Legambiente – ma riteniamo non si debba ancora abbassare la guardia, in modo da verificare che queste misure siano realmente efficaci e che entrino in vigore il prima possibile. Auspichiamo che anche l’Italia – continua Nicoletti – faccia la sua parte emanando una normativa nazionale che applichi il regolamento EUTR (European Union Timber Regulation), entrato in vigore il 3 marzo scorso ma ancora inefficace nel nostro Paese, che vieta l’importazione e il commercio in Europa di legname e prodotti derivati provenienti da pratiche di taglio illegali, obbligando l’adozione di un sistema interno di ‘dovuta diligenza’ (due diligence). Un ulteriore passo avanti per fermare la deforestazione selvaggia e la distruzione delle foreste tropicali – conclude Nicoletti – che deve però trovare applicazione anche nel nostro Paese,  che è peraltro tra i principali destinatari del legname indonesiano”.