Deforestazione: l’Ecuador “pianta” la materia prima

Il governo prevede di finanziare la piantumazione di alberi a fini commerciali, in modo da evitare il taglio illegale del legname e ridurre le importazioni

Deforestazione in Ecuador(Rinnovabili.it) – Per la salvaguardia del territorio e del patrimonio forestale l’Ecuador ha dato il via ad un programma di riforestazione con fini commerciali. In questo modo l’industria avrà a disposizione materia prima per la lavorazione senza danneggiare le aree verdi, minacciate dalla deforestazione e dal taglio illegale di legname.

 

Il Ministero dell’agricoltura, dell’allevamento, dell’acquacoltura e la pesca (Magap) sta divulgando in diverse province il Programma di Incentivi per la Riforestazione con Scopi Commerciali, come ha dichiarato il sottosegretario alla Produzione Forestale, Pablo Noboa.

Questo piano rispecchia la nuova presa di coscienza del paese, sempre più concentrato sulla protezione ambientale e sullo sviluppo di nuove industrie e prodotti per fermare le importazioni. Il funzionario ha inoltre spiegato che verranno assegnati rimborsi del 75% rispetto al costo di realizzazione della piantagione e per la manutenzione per 4 anni.

Obiettivo del progetto la piantumazione di 20mila ettari di alberi entro la fine dell’anno con un aumento durante gli anni successi di 25mila ettari ogni 12 mesi fino a raggiungere un totale di 120 mila ettari. Secondo il Magap, il programma trasformerà l’Ecuador un paese più interessante e più bello in America Latina rendendolo ancora più appetibile per lo sviluppo di investimenti forestali. Per la formazione dei nuovi appezzamenti verrà data priorità alla piantumazione di 17 specie autoctone ed esotiche tra cui l’ontano, l’eucalipto tropicale, eucalipto, jacaranda e alloro.