Deforestazione: l’Ecuador la combatte con Socio Bosque

Per salvaguardare il patrimonio forestale e dare lavoro alle famiglie bisognose l’Ecuador lancia l’iniziativa di formazione Socio Bosque

Socio Bosques protegge le foreste dell'Ecuador(Rinnovabili.it) – Grazie ad una nuova iniziativa del governo dell’Ecuador 34mila famiglie potranno ricevere incentivi per avviare attività legate alla salvaguardia della natura e, di conseguenza, provvedere alla protezione di oltre un milione di ettari di foreste e brughiera.

 

Il progetto Socio Bosque, annunciato dal Ministro dell’Ambiente Lorena Tapia, è nato per ridurre il tasso di deforestazione  e nelle sue precedenti edizioni ha ottenuto molto successo divenendo ormai un importante riferimento nazionale e un esempio per altri paesi. Perù e Bolivia sono infatti impegnati nella stesura di iniziative nazionali simili che, aiutando la popolazione a trovare un’alternativa economica alla deforestazione, svolgono la doppia funzione di salvaguardare il patrimonio boschivo dando lavoro alle famiglie che ne hanno più bisogno.

Promuovendo la cooperazione, informando la popolazione e gestendo razionalmente le risorse evitando la deforestazione il programma risulta davvero un’opportunità di crescita. In questi giorni Socio Bosque si sta occupando di addestrare il personale alla sorveglianza notturna delle aree a rischio garantendo così la presenza di personale specializzato in grado di gestire le emergenze sul territorio.

 

“Tutto questo è nostro, è la nostra natura e cosa c’è di meglio che salvaguardare le aree naturali e ricevere per questo lavoro un incentivo economico con il quale andare avanti”, ha detto Carlos Chicaiza, che sta beneficiando degli incentivi offerti da Socio Bosque.