Ecolaboration, e l’alluminio delle capsule del caffè prende nuova vita

Grazie al progetto Ecolaboration Nespresso garantisce il recupero e il riciclo delle capsule del caffè in alluminio, rilavorate per tornare a nuova vita

Ecolaboration(Rinnovabili.it) – Sono oramai tre anni che il progetto Ecolaboration va avanti e sono decisamente positivi i risultati della raccolta delle capsule per il caffè in alluminio di una nota marca. Tra le 20 città coinvolte nell’iniziativa (Torino, Genova, Milano, Monza, Bergamo, Brescia, Como, Varese, Padova, Verona, Treviso, Bolzano, Bologna, Modena, Parma, Firenze, Napoli, Bari, Catania) anche Roma, che vanta numeri davvero vantaggiosi grazie al coinvolgimento di 5 punti vendita che si sono impegnati nella raccolta e nel conferimento nazionale degli scarti.

 

Il cliente Nespresso ha la possibilità, nelle città partecipanti, di tutelare l’ambiente semplicemente raccogliendo le capsule dopo l’utilizzo in modo da garantirne il riciclo e il recupero del metallo predisponendolo per un nuovo utilizzo evitandone così il conferimento in discarica.

Il progetto garantisce da un lato che l’alluminio venga recuperato e riciclato al 100% per infinite volte con n risparmio energetico rispetto al prodotto nuovo di circa il 95% e permettendo di utilizzare il caffè residuo avviato al compostaggio alle coltivazioni di riso.

Solo nel 2013 in Italia sono state conferite 299 tonnellate di capsule usate portate dai cittadini nei centri di raccolta presso i negozi monomarca e avviate al riciclo grazie alla collaborazione del Consorzio Nazionale per la Raccolta e il iciclo dell’Alluminio CIAL.

Rispetto al 2012 la raccolta del 2013 è stata superiore del 76% con un notevole successo a Roma, dove sono state raccolte quasi 50 tonnellate di capsule (+45%) grazie ai 5 punti di conferimento.