Energia gratis ai più poveri: la strategia greca anti-inquinamento

Il Governo ellenico ha dato il via libera al un nuovo decreto interministeriale in base al quale i disoccupati e le famiglie più bisognose riceveranno energia elettrica gratis per i due giorni successivi al superamento dei valori limiti del PM10

Energia gratis ai più poveri: la strategia greca anti-inquinamento(Rinnovabili.it) – Energia gratuita in Grecia per le famiglie più indigenti della nazione. Lo ha annunciato in questi giorni il Ministro della Salute ellenico, Adonis Georgiade,s sostenendo che la misura rappresenti uno dei tentativi sperimentati da Atene per ridurre l’inquinamento legato all’utilizzo delle stufe a legna per il riscaldamento domestico.  La crisi che ha travolto il Paese sta spingendo molti greci a preferire la legna da ardere al gasolio per tenere al caldo le proprie abitazioni, soprattutto ora che i prezzi dei carburanti sono schizzati alle stelle a causa degli aumenti fiscali imposti da Governo.

 

Tuttavia, ciò sta inevitabilmente comportato un rapido peggioramento della qualità dell’aria urbana ed il raggiungimento di livelli di smog estremamente preoccupanti e pericolosi: nel centro  della capitale nella periferia nord si sono registrati in un solo week-end valori di polveri sottili di oltre 100 microgrammi per metro cubo. Per questo motivo il Governo ha dato il via libera al un nuovo decreto interministeriale in base al quale i disoccupati e le famiglie più bisognose riceveranno energia elettrica gratis per due giorni consecutivi in caso di un nuovo superamento dei valori limiti per le polveri sottili. Secondo quanto riferito dal Ministero della Salute, potranno beneficiare di questa misura i nuclei familiari con un reddito annuo inferiore ai 12mila euro, mentre per ogni bambino il limite del reddito aumenterà di 3mila euro.