ENORASIS garantisce l’irrigazione razionale delle colture

Il progetto ENORASIS permette di valutare con precisione di quanta acqua hanno bisogno le coltivazione evitando sprechi e riducendo i costi

ENORASIS(Rinnovabili.it) – Di quanta acqua ha realmente bisogno il settore agricolo? Saperlo aiuterebbe il settore ad evitare sprechi garantendo la perfetta alimentazione delle coltivazioni.  Per ottimizzare i consumi e ridurre i costi ha preso il via in Europa il progetto ENORASIS, che fornisce una rete di sensori wireless e valvole per l’acqua in grado di capire di cosa ha bisogno la piantagione. Basandosi sulle previsioni meteorologiche e tenendo conto di umidità del suolo, temperatura dell’aria, luce del sole, velocità del vento e pioggia gli agricoltori sono in grado di calibrare l’erogazione di acqua ed evitare sprechi limitando l’erosione del suolo.

 

Nel sud Europa l’agricoltura consuma ogni anno circa la metà di quanto viene prelevato dalle sorgenti e dalle altre fonti idriche come laghi e fiumi, ed è proprio per questo che ENORASIS viene considerata un’iniziativa di particolare importanza strategica.

I risultati ottenuti da 4 progetti pilota localizzati in altrettante zone climatiche del continente hanno fatto capire le potenzialità del progetto. Nell’ isola mediterranea come in Europa settentrionale, centrale e meridionale le iniziative si sono concentrate sulla riduzione degli sprechi idrici in 6 colture specifiche quali patata, mais, mela, ciliegia, cotone e pompelmo.

Per meglio garantire il funzionamento del sistema è stato appositamente creato un modello in grado di temer conto sia delle previsioni meteo che delle immagini satellitari dei campi combinandole con i dati raccolti dai sensori posizionati nei campi arrivando a prevedere le necessità delle coltura per i tre giorni successivi. Inoltre ENORASIS può sfruttare una piattaforma online dove vengono memorizzati i dati, accessibili anche tramite smartphone.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui