Firmato un protocollo d’intesa per il monitoraggio ambientale

Intesa firmata tra la Regione Basilicata, l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (Arpab) e Sogin

monitoraggio ambientale
Foto di Gerd Altmann da Pixabay

La Regione Basilicata, l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (Arpab) e Sogin, la Società di Stato che si occupa del decommissioning degli impianti nucleari, fra cui l’Itrec di Rotondella, hanno sottoscritto oggi un protocollo d’intesa per rafforzare la collaborazione nell’ambito del programma di monitoraggio ambientale.

Tale programma, predisposto da Sogin, risponde alle prescrizioni del decreto di compatibilità ambientale (VIA), approvato nel 2011 dal Ministero dell’Ambiente, per la realizzazione nel sito Itrec di Rotondella dell’impianto per cementare i rifiuti radioattivi liquidi, denominati ‘prodotto finito’.

L’Arpab è preposta dalla Regione Basilicata al monitoraggio sistematico della radioattività ambientale. Rientra in quest’attività il monitoraggio delle operazioni di decommissioning e messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi, che Sogin sta portando avanti nell’impianto lucano.

Con il protocollo, Sogin si impegna a consegnare all’Arpab, in comodato d’uso gratuito, un laboratorio mobile per la rilevazione della radioattività ambientale e altri strumenti di misurazione richiesti dall’Agenzia per attuare il programma di monitoraggio.

Inoltre, all’interno dell’impianto Itrec, Sogin installerà due nuove centraline di monitoraggio radiometrico e climatico dell’ambiente locale, con trasmissione diretta dei dati acquisiti all’Arpab.

Le attività di monitoraggio previste nell’accordo, che conferma l’eccellente rapporto di collaborazione tra Regione Basilicata, Arpab e Sogin, saranno coordinate da un apposito Tavolo Tecnico.