HCFC: Cuba inasprisce le norma anti idroclorofluorocarburi

Mettere al bando HCFC e CFC. Come richiesto dal Protocollo di Montreal Cuba ridurrà del 10% il consumo dei gas entro il 2015 e del 35% entro il 2025

Cuba vieta HCFC e CFC(Rinnovabili.it) – Cuba, paese che ha firmato il protocollo di Montreal impegnandosi a combattere per la riduzione delle sostanze che danneggiano lo strato di ozono, sta lottando soprattutto contro la riduzione dei clorofluorocarburi (CFC). Allo stesso modo, ha specificato Nelson Espinosa del Direttore dell’Ufficio Tecnico Ozono (OTOZ), l’isola lotta anche contro il rilascio degli HCFC, gli idroclorofluorocarburi, potenti gas serra. L’esperto ha indicato che il paese sta cercando di bloccare l’importazione di HCFC, presenti principalmente nei dispositivi di condizionamento e refrigerazione come nelle schiume utilizzare negli aerosol e negli estintori. Entro il 2015 Cuba mira a ridurre del 10% il consumo di HCFC sul territorio portando la riduzione al 35% entro il 2020.

 

Tra le strategie per raggiungere questo obiettivo il miglioramento della legislazione nazionale per il controllo e il divieto del loro utilizzo nei processi industriali e lo sviluppo di corsi di formazione sulle buone pratiche nel campo della refrigerazione e dell’aria condizionata oltre che di conversione delle apparecchiature affinché utilizzino sostanze alternative agli HCFC. Allo stesso modo verrà anche aumentato il controllo delle importazioni, in modo da ridurre al minimo l’introduzione di dispositivi contenenti HCFC.