“Illumina il riciclo 2014”: gli italiani imparano a gestire le lampade esauste

Grazie alla nuova campagna “Illumina il riciclo 2014” di Legambiente e Ecolamp gli italiani potranno imparare a gestire correttamente le lampade a basso consumo esauste.

"illumina il riciclo 2014"(Rinnovabili.it) – “La lampadina a basso consumo si è fulminata…dove devo gettarla?” Per aiutare i consumatori italiani a rispondere con facilità a questa domanda da domani sarà attiva la nuova campagna informativa di Ecolamp e Legambiente “Illumina il riciclo 2014”.

Se non smaltite correttamente le lampade esauste possono danneggiare e inquinare l’ambiente e per questo la terza edizione della campagna impegna i volontari dell’associazione e del consorzio a fornire tutte le informazioni necessarie ai cittadini che si recheranno presso i 20 info point  che saranno allestiti in tutta Italia.

Insegnando ai cittadini come comportarsi quando hanno in mano una lampada esausta si potrà garantire al consorzio la lavorazione di un volume maggiore di fonti luminose esauste dando la possibilità di recuperare metalli e sostanze contenute nei bulbi.

 

Oltre alle semplici informazioni di base i cittadini saranno aiutati nella comprensione del nuovo decreto sui RAEE che sarà in vigore dal 12 aprile (DLgs 49/2014) che introduce il principio dell’ “Uno contro Zero” dando la possibilità di consegnare lampade esauste presso i punti vendita senza necessariamente l’obbligo di acquisto di un nuovo dispositivo come previsto dal vecchio “Uno contro uno”.

Evento principale della campagna, che si svolgerà sabato 12 e domenica 13, l’appuntamento romano presso il Centro Commerciale Auchan Casalbertone.

 

“La nuova direttiva europea – dichiara Edoardo Zanchini vicepresidente di Legambiente – rappresenta una sfida che il nostro Paese deve saper cogliere per far crescere i livelli di raccolta e recupero delle lampadine a basso consumo e dare un forte impulso al sistema di gestione e smaltimento dei Raee, visti i ritardi evidenti del sistema italiano. Una sfida che si può vincere solo attraverso un impegno congiunto dei diversi protagonisti della filiera, cioè produttori, rivenditori e cittadini. In particolare tra i cittadini sta crescendo l’attenzione e la consapevolezza di impegnarsi concretamente per la raccolta differenziata, segno anche di come la campagna di sensibilizzazione che realizziamo da tre anni insieme a Ecolamp sta producendo risultati significativi. Ora è però importante fare quel salto di qualità per diffondere ancora di più una cultura del riciclo e ricordare che riciclare i Raee significa non solo salvaguardare le risorse del pianeta ma anche risparmiare energia”.