Ingersoll Rand si impegna a ridurre le emissioni

La società investe 500 milioni di dollari in efficienza energetica per affrontare il cambiamento climatico

hoists(Rinnovabili.it) – Ingersoll Rand (NYSE:IR), leader mondiale nelle soluzioni per ambienti confortevoli, sostenibili ed efficienti, questa settimana salirà sul palcoscenico internazionale della Clinton Global Initiative e del vertice mondiale sul clima che si svolge al Palazzo delle Nazioni Unite Per illustrare l’importanza di ridurre le emissioni di gas a effetto serra e ribadire l’impegno dell’azienda in tal senso. Grazie alle sue iniziative, Ingersoll Rand eviterà emissioni di CO2 equivalenti a quelle derivanti dall’energia consumata in un anno da quasi due milioni di famiglie.

L’azienda aumenta l’efficienza energetica e riduce l’impatto sul clima perseguendo obiettivi climatici che coinvolgono tanto i prodotti quanto le attività operative, tra cui:

  1. riduzione del 50 per cento delle emissioni dei gas a effetto serra dovuti ai refrigeranti contenuti nei nostri prodotti entro il 2020 e ricorso ad alternative con minore potenziale di riscaldamento globale nell’intera gamma entro il 2030;
  2. un investimento di 500 milioni di dollari in ricerca e sviluppo di nuovi prodotti per i prossimi cinque anni, finalizzato a finanziare la riduzione a lungo termine delle emissioni di gas a effetto serra, e
  3. riduzione del 35 per cento dei gas ad effetto serra emessi da palazzine uffici, stabilimenti di produzione e parco veicoli entro il 2020.

“L’efficienza energetica è un tema che richiede interventi immediati e può essere il modo più efficace per ridurre le emissioni di gas serra”, ha commentato Michael W. Lamach, presidente e CEO di Ingersoll Rand. “Siamo chiamati a guidare il nostro settore verso un mondo più sostenibile e siamo qui per confermare ai nostri clienti, dipendenti e azionisti che anche in futuro i nostri prodotti e soluzioni continueranno a mantenere la stessa efficienza, affidabilità e sostenibilità di sempre. Mettendo a disposizione scelte più sostenibili, migliorando il nostro impatto operativo a livello globale e continuando a sviluppare soluzioni con emissioni più basse i nostri clienti, e il clima, ne trarranno vantaggio”.

 

Riduzione delle emissioni di gas a effetto serra nei prodotti Ingersoll Rand

 

Nella sua gamma di prodotti industriali e di climatizzazione Ingersoll Rand introdurrà soluzioni molto più efficienti dal punto di vista energetico e operativo. Due dei suoi marchi legati ai prodotti per la climatizzazione, Trane e Thermo King, nei prossimi cinque anni introdurranno soluzioni che, utilizzando refrigeranti con minore potenziale di riscaldamento globale, si adatteranno perfettamente ai programmi ambientali dei nostri clienti senza compromettere la sicurezza, le prestazioni e l’efficienza.

 

La società di impegna ad affrontare tutti i fattori che contribuiscono alle emissioni di gas a effetto serra dei nostri prodotti: consumo di energia, e cariche di refrigerante, perdite e tecnologie. Sebbene i prodotti per applicazioni HVAC e refrigerazione di mezzi di trasporto siano concepiti per prevenire le perdite, talvolta durante la fabbricazione o la spedizione, così come durante o dopo l’installazione un giunto allentato o ripetutamente sollecitato può perdere refrigerante. Ingersoll Rand intende standardizzare il suo approccio per ridurre al minimo i trafilamenti di refrigerante e migliorare l’affidabilità in fase di progettazione, produzione e manutenzione del prodotto.

 

Finanziamento delle attività di ricerca e sviluppo per ridurre le emissioni di gas a effetto serra

 

Come parte del suo programma di produzione, Ingersoll Rand ha investito 500 milioni di dollari per le attività di ricerca e sviluppo sui propri prodotti fino al 2020. L’investimento permetterà di:

 

  • lavorare con altri esperti del campo per individuare una roadmap di riduzione del potenziale di riscaldamento globale nei settori privi di valide alternative, con particolare attenzione ai climi caldi;
  • lavorare con le università per sviluppare e testare tecnologie alternative per affrontare settori come vita atmosferica, proprietà di trasferimento del calore e rendimento globale, e
  • lavorare con i proprietari di fabbricati e con clienti del settore industriale e dei trasporti per comprendere le loro esigenze e dimostrare le prestazioni delle tecnologie di nuova generazione.

 

Riduzione delle emissioni di gas a effetto serra negli stabilimenti Ingersoll Rand

 

La società ridurrà le emissioni di gas serra abbassando il consumo di energia, investendo in tecnologia e utilizzando un parco veicoli con maggiore efficienza nei consumi di carburante. Questo significa:

 

  • continuare a dotare i nostri stabilimenti di nuove attrezzature efficienti dal punto di vista energetico e operativo;
  • modificare i requisiti di approvvigionamento del parco veicoli per ridurre i consumi di carburante dei veicoli nuovi in acquisto o in leasing;
  • ridurre l’uso di agenti espandenti con elevato potenziale di riscaldamento globale;
  • sostenere il lavoro continuo dei Green Team di Ingersoll Rand oltre a promuovere l’impegno, la formazione e la crescita dei dipendenti e
  • continuare a sviluppare gli strumenti per quantificare e misurare i progressi compiuti.

 

“La tutela del clima richiede un maggiore impegno da parte di tutti i cittadini del mondo, compresi i nostri cittadini aziendali,” ha dichiarato Durwood Zaelke, presidente dell’Institute for Governance and Sustainable Development, istituto per la governance e lo sviluppo sostenibile. “I clienti devono pretendere di più, e i leader del settore devono sfruttare il proprio genio inventivo per realizzare in futuro prodotti “climate friendly”.  L’impegno di Ingersoll Rand nei confronti del clima dimostra che siamo in ascolto, e pronti all’azione”.

Articolo precedenteEnergie rinnovabili: l’Ue firma per l’accesso rapido in Africa
Articolo successivoWWF al Governo: 3 impegni per la conversione ecologica dell’Europa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui