Inquinamento? Ci pensano i gusci d’uovo

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Antioquia ha scoperto il potere assorbente dei gusci d’uovo, in grado di eliminare i metalli pesanti dalle acque dolci

Gusci d'uovo per combattere l'inquinamento?(Rinnovabili.it) – Gusci di uova per aiutare l’ambiente a combattere l’ inquinamento? La proposta può sembrare quanto mani bizzarra, ma un studio ha sperimentato e registrato che i gusci sono in grado di assorbire dall’acqua dolce i metalli pesanti, dando così una mano a ristabilire gli equilibri eliminando le sostanze tossiche.

Disponibili in grandi quantità le uova sotto state messe sotto indagine dai ricercatori che hanno provato, con il nuovo metodo, ad eliminare metalli pesanti come il mercurio, il cadmio, zinco e il piombo da fiumi e torrenti. “I gusci d’uovo assorbono questi metalli nelle acque di superficie rappresentando così rimedio”, ha dichiarato Natalia Andrea Mendoza, membro del gruppo di ricerca Gruppo Interdisciplinare di Studi molecolari (GIEM) dell’Università di Antioquia e ricercatore del progetto.

 

Ma il problema principale dei ricercatori oltre all’inquinamento da metalli pesanti è l’alta percentuale di rifiuti organici e farmacologici per i quali si sta cercando una soluzione alternativa che combina ai gusci anche la segatura in modo da creare filtri naturali ultra assorbenti in modo da evitare che sostanze inquinanti arrivino nelle zone umide contaminandole.

Il problema dei rifiuti e il loro utilizzo nel trattamento delle acque e del suolo è una preoccupazione condivisa dai ricercatori provenienti delle università di Colombia, Costa Rica, Argentina, Brasile, Italia, Portogallo, Cile e Spagna, membri della Rete latino-americano Utilizzazione dei Rifiuti Industriali per il Trattamento delle Acque e dei Terreni Contaminati (RIARTAS).