La piattaforma nazionale per controllare la qualità dell’aria firmata ENEA

Si chiama Air Quality Models Gateway e permetterà a cittadini a ricercatori di tenere sott’occhio in tempo reale le concentrazioni di polveri sottili, NOx, SO2 e ozono su tutta la penisola. Disponibili anche i dati storici e un servizio di previsioni a breve termine

qualità dell'aria
Foto di Thomas Ulrich da Pixabay

L’Italia è sotto procedura di infrazione UE per sforamenti della qualità dell’aria

(Rinnovabili.it) – Monitorare la qualità dell’aria in tempo reale per tutti gli inquinanti principali e su tutto il territorio nazionale. Garantire l’accesso ai dati storici dal 2003 in avanti. E formulare previsioni a breve termine. Sono gli obiettivi di Air Quality Models Gateway, la piattaforma sullo stato delle emissioni nocive presenti in aria appena lanciata da Enea, con i suoi laboratori “Inquinamento atmosferico” e “Analisi e Protezione delle Infrastrutture Critiche”. Il progetto ha il supporto del MiTE e nasce nell’ambito di una collaborazione con Ispra, Istituto superiore di sanità e l’Istituto sull’inquinamento atmosferico del Cnr.

La piattaforma permetterà di tenere sotto controllo inquinanti come PM10, PM2.5, Ozono (O3), biossido di azoto (NO2) e biossido di zolfo (SO2), generati da tutte le attività inquinanti antropiche ma anche da emissioni naturali (si pensi ai vulcani) e dall’arrivo nei cieli della penisola di sabbie sahariane. Lo strumento consentirà di migliorare il rispetto della Direttiva NEC (National Emissions Ceiling) con cui l’UE ha stabilito dei tetti massimi per ciascun inquinante che gli Stati membri devono rispettare. L’Italia è già stata condannata da Bruxelles per gli sforamenti continuativi di PM10 tra 2008 e 2017 e sono in corso altre 2 procedure di infrazione che riguardano PM2.5 e NO2.

Leggi anche Inquinamento dell’aria, in Italia sono 32mila le morti evitabili

“La piattaforma che abbiamo sviluppato rappresenta una novità in Italia. Per la prima volta tutti i cittadini potranno avere il quadro completo – passato, presente e futuro – della qualità dell’aria che respirano in tutto il Paese, mentre ricercatori e operatori di settore avranno a disposizione uno strumento efficace, aggiornato e di semplice consultazione per svolgere attività di ricerca, di pianificazione e controllo dell’inquinamento atmosferico”, spiegano Gaia Righini e Alberto Tofani, ricercatori ENEA.

Nella sezione ‘Dati previsionali’ sono disponibili le stime sulla qualità dell’aria dei 3 giorni successivi come media giornaliera e come stime dei valori orari. Le simulazioni sono condotte con il sistema modellistico previsionale di ENEA ‘FORAIR-IT’ che produce previsioni meteorologiche e di qualità dell’aria su tutto il territorio nazionale, con una risoluzione spaziale orizzontale di 4 km. Nella sezione ‘Dati storici’ sono disponibili i valori del periodo 2003-2010 e del 2015.

Leggi anche Inquinamento dell’aria e Covid in Italia sono collegati: lo studio di CMCC e ISS

“Il monitoraggio, la valutazione sistematica e le previsioni a breve termine della qualità dell’aria, così come la produzione di scenari a medio-lungo termine sugli effetti delle politiche di riduzione delle emissioni sono tutte azioni consolidate nel nostro Paese, ma necessitano di innovazione e di aggiornamenti continui. E la nostra nuova piattaforma web va proprio in questa direzione”, spiega Antonio Piersanti, responsabile del Laboratorio Inquinamento Atmosferico ENEA.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui