LEAKCURE, la cura europea per le tubature obsolete

L’innovativo progetto Ue LEAKCURE permette di riparare le falle nelle tubature idriche senza bisogno di lavori di foratura del manto stradale

Progetto Ue LAKECURE(Rinnovabili.it) – Nonostante sia nota l’importanza fondamentale dell’acqua per la sopravvivenza sulla Terra, ogni anno circa il 30% dell’acqua potabile viene sprecata a causa di condutture e sistemi di distribuzione obsoleti.

Per cercare di limitare il problema l’Europa ha dato il via al progetto LEAKCURE (‘Intervention for curing pipeline leakage in urban water mains’) che propone una soluzione innovativa in grado di rilevare automaticamente le perdite, sigillarle e riparare il guasto senza la necessità di scavare nei marciapiedi o al centro delle strade. “La maggior parte delle perdite di acqua di rete non sono facilmente rilevabili con mezzi convenzionali”, spiega il coordinatore del progetto Peter Paz del Curapipe System Ltd israeliano. “I metodi tradizionali di individuazione e risoluzione del problema sono inefficienti mentre la risoluzione di tutti i problemi con un unico intervento di sostituzione dell’intera rete appare troppo invasivo e costoso”.

 

Con la situazione che sta peggiorando in diverse aree del paese, soprattutto quelle che di più stanno patendo le conseguenze del cambiamento climatico, oltre che l’eccessiva urbanizzazione, la necessità di una soluzione appare quanto mai prioritaria. “In passato”, dice, “la tenuta delle tubature non è stato sempre considerato una priorità. Ora, con lo stress idrico in aumento e una mancanza di nuove forniture di acqua prontamente disponibili, i livelli di perdita dell’acqua in Europa e in tutto il mondo hanno iniziato ad attirare più attenzione.” 

La soluzione ideata nell’ambito del progetto LEAKCURE non prevede la possibilità di scavi ma consiste esclusivamente nell’invio di un piccolo dispositivo denominato “pig” all’interno della tubatura per individuare il punto preciso della falla e procedere con l’intervento. I pig, collegati tra di loro, si muovono nelle tubature e sono in grado di isolare l’area dell’intervento bloccando il flusso di acqua. L’area asciutta viene quindi riempita con una schiuma fissante in grado di indurirsi rapidamente a contatto con l’acqua e di risolvere il problema. “La nostra soluzione è orientata a ridurre gli attuali livelli inaccettabili di fuoriuscita di una quantità di acqua significativa, che in Europa significa uno spreco equivalente a quasi un terzo dell’acqua fornita.” 

 

Il progetto LEAKCURE sta testando il suo nuovo sistema nel Regno Unito per risolvere problemi locali e provare ad espandere le attività di riparazione e manutenzione. “Finora,” dice Paz , “i nostri risultati indicano che siamo in grado di riparare guasti che sono responsabili per la maggior parte della perdita di acqua. Stiamo parlando di perdite che vanno da 40 a 3000 litri per ora”.

Evitando gli sprechi d’acqua ci saranno vantaggi per la popolazione, per i consumatori ma anche per gli agricoltori e gli allevatori che si servono dell’acqua per mandare avanti le proprie attività.