Oko Pur: dai frigoriferi la “spugna” anti inquinamento

Il poliuretano recuperato dai frigo è utilizzato per produrre Oko Pur, nuovo materiale che assorbe oli e prodotti chimici dall’acqua contaminata

Oko Pur(Rinnovabili.it) – Trattando i RAEE, tra cui compaiono anche i grandi elettrodomestici, oltre ai metalli preziosi possiamo recuperare materiali che reintrodotti nel circuito tornano a nuova vita. Quando ad esempio un frigorifero smette di funzionare e deve essere sostituito assicurarsi che venga smaltito correttamente garantisce il recupero, tra le altre cose, di almeno 4 kg di poliuretano, strato isolante presente nell’elettrodomestico. Recuperando il poliuretano è stato possibile ottenere Oko Pur, un prodotto ecologico assorbente in grado di trattenere oli e benzine più utilizzato in Europa perché in grado di decontaminare l’acqua fino al 95%.

 

Tra i RAEE raccolti i frigoriferi rappresentano uno dei comparti che vanta alte percentuali di rifiuti trattati correttamente. Dei materiali che li compongono il 15% è rappresentato appunto da poliuretano che permette la produzione Oko Pur commercializzato in Italia da Airbank che garantisce l’assorbimento di oli, grassi, benzina, gasolio, vernici e prodotti chimici presenti sul suolo degli ambienti di lavoro ma anche in caso di contaminazioni idriche.

“Si tratta di un prodotto che pensa prima di tutto all’ambiente” sottolinea Gloria Mazzoni, General Manager di Airbank. “Oko Pur è superassorbente, il che significa minore utilizzo di prodotto, addirittura un sesto di quelli minerali, quindi meno rifiuti; infatti il suo potere assorbente va da 3,7 a 10 volte il proprio peso”.