Perché non regalare un mazzo di rose a San Valentino

Le rose di San Valentino non sono sostenibili. Comprare un mazzo di rose keniota in Italia significa appoggiare deforestazione, pesticidi e sfruttamento

perché non regalare un mazzo di rose a San Valentino

 

(Rinnovabili.it) – Una ricerca pubblicata dalla Scientific American spiega perché un mazzo di rose rosse, pur avendo un fascino indiscutibile, non è per niente green. La ricerca ha dimostrato che i 100 milioni di rose rosse coltivate in occasione di San Valentino producono 9.000 tonnellate di CO2.

La  notizia sembra assurda: le piante  vivono assorbendo anidride carbonica. Il punto è, però, che le emissioni per il trasporto dai climi caldi ai paesi occidentali dove vengono vendute sono dannose per l’ambiente. I fiori simbolo dell’amore, infatti, vengono coltivati quasi esclusivamente in Sud America e in Africa, e devono affrontare lunghi viaggi su aerei e camion frigoriferi per arrivare ai distributori che le vendono in Europa ed USA.

 

Oltre alle emissioni per il trasporto, bisogna considerare il fatto che per mettere a dimora le piantagioni di rose spesso si abbattono vaste aree di foresta pluviale e si trattano con pesticidi chimici che danneggiano pesantemente fauna e flora locali.

Le popolazioni dei paesi in via di sviluppo che coltivano i fiori spesso non vengono pagate adeguatamente, e i braccianti sono costretti a lavorare molte ore consecutive senza nessuna tutela da parte dei proprietari terrieri.

 

perché non regalare un mazzo di rose a San Valentino

 

Prendendo in considerazione questi aspetti per San Valentino sarebbe opportuno scegliere rose coltivate in serre europee oppure optare per un altro fiore, proveniente da serre italiane, sicuramente più fresco e duraturo rispetto ai fiori africani, che affrontano un lunghissimo viaggio.

 

Il marchio Fairtrade stila una lista dei produttori di rose africane che assicurano alle popolazioni in via di sviluppo le giuste condizioni e assicurano che per la coltivazione non sono stati abbattuti alberi o utilizzati pesticidi chimici.

Un’altra valida scelta è quella di preferire i coltivatori e i vivaisti italiani che vendono fiori biologici. Perché non scegliere una pianta di rose questo San Valentino? E’ ugualmente bella, sopravvive negli anni e rispetta ambiente e lavoratori.

 

perché non regalare un mazzo di rose a San Valentino

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui