Rifiuti, il settore traino dell’economia Uk?

Il Defra britannico ha deciso di analizzare le potenzialità del settore rifiuti e riciclaggio per ottenere nuovi posti di lavoro e maggiori benefici ambientali ed economici

(Rinnovabili.it) – E’ di oggi l’annuncio del Defra, impegnato a riunire investitori, banchieri, imprenditori e società di gestione dei rifiuti in quello che è stato definito un “vertice di crescita”, progettato per capire in che modo accelerare gli investimenti nel settore rifiuti, riciclaggio e nell’industria che gestisce le risorse.

Ospitato dal Segretario dell’Ambiente Owen Paterson è stato progettato per favorire l’esplorazione delle modalità attraverso le quali il governo e l’industria potranno costruire basandosi sul successo del settore dei rifiuti che ha registrato tassi di crescita compresi tra il tre e il quattro per cento durante la recessione economica.

L’industria dei rifiuti, che al momento ha un valore di 12 miliardi di sterline l’anno e dà lavoro a 100mila persone, offre ancora un enorme potenziale di investimento e di guadagno.

Esiste un enorme mercato globale dei rifiuti e del riciclaggio e voglio vedere le imprese del Regno Unito cavalcare l’onda”, ha detto Owen in una dichiarazione. “Gestire correttamente i rifiuti e il riciclaggio è un bene per le imprese così come per l’ambiente e ha il potenziale per stimolare la crescita economica e creare posti di lavoro“.

Appresa la notizia Liz Goodwin, amministratore delegato del WRAP ha espresso parere favorevole circa la decisione di unire le forze di Associazioni e industria del settore al mondo dei finanziamenti.

Un’economia efficiente dal punto di vista delle risorse offre notevoli opportunità di crescita per le imprese del Regno Unito” ha concluso.

 

Articolo precedenteRinnovabili, l’Europarlamento chiede obiettivi vincolanti al 2030
Articolo successivoDetrazioni 55%: anche il Governo è pronto per la proroga