Riscaldamento globale: il segreto è nelle vernici ad acqua

La Catalogna, eliminando l’utilizzo di vernici tossiche per il rifacimento dei manti stradali, vuole contribuire alla riduzione del riscaldamento globale

Riscaldamento globale(Rinnovabili.it) – I solventi chimici danneggiano l’ambiente. Per questa ragione la Direttiva Ue del 2004 che invita a limitare l’utilizzo di questi composti sta ottenendo dei buoni risultati a vantaggio dell’ambiente.

A tal proposito il gruppo parlamentare catalano CiU ha presentato al Congresso un’iniziativa che prevede la sostituzione delle pitture utilizzate per le strade spagnole in quanto accusate di contribuire al riscaldamento globale data la composizione inquinante che le contraddistingue. Si tratta di una proposta che dovrà essere discussa presso la Commissione sulla sicurezza stradale dove è noto l’impatto inquinante dei composti volatili presenti nelle pitture e nelle vernici a base di solventi.

 

Secondo il Paint Quality Institute “questi solventi sono responsabili del forte odore percepito negli edifici o per le strade che sono state dipinte di fresco e sono potenzialmente pericolosi per la salute umana e l’ambiente”.

In altri paesi come la Svezia, gli Stati Uniti e l’Australia, la consapevolezza dell’impatto di queste pitture ha portato alla loro progressiva sostituzione con tinture a base di acqua, ha dichiarato il CiU. Le pitture ad acqua, che sono adatte a diversi climi e a molte tipologie di strade, in Spagna si stanno diffondendo soprattutto quando si rende necessario l’adeguamento di autostrade private e per alcune strade amministrate dal Ministero dei Lavori Pubblici e già da tempo sono obbligatorie per la segnaletica orizzontale negli aeroporti. La speranza che l’intervento dell’Ue e del Governo possa spingere un numero sempre maggiori di attori a scegliere prodotti non dannosi per l’ambiente e per la salute umana.