Smart meter, arriva l’incubo dell’inquinamento elettromagnetico

Mentre il paese si prepara all’istallazione dei nuovi smart meter Ecologisti in Azione teme l’inquinamento elettromagnetico

smart meter(Rinnovabili.it) – Una moratoria sugli smart meter. Questa la richiesta avanzata da Ecologistas en Acción, il gruppo spagnolo che lotta per la difesa dell’ambiente che avrebbe riscontrato nell’utilizzo di contatori intelligenti un problema di inquinamento elettromagnetico che va debellato. Per questo è stata chiesta una revisione della Risoluzione 1815 del 27 maggio, 2011 del Parlamento europeo sui potenziali pericoli dei campi elettromagnetici e i suoi relativi effetti sull’ambiente.

 

La Spagna come altri paesi europei, tra cui Italia e Regno Unito, sta gradualmente sostituendo i vecchi contatori energetici con nuovi smart meter in grado di monitorare in tempo reale i consumi, un beneficio che va però calcolato tenendo conto dell’inquinamento elettromagnetico generato di nuovi contatori, come ha ricordato l’Associazione ambientalista. Nonostante ci siano notevoli margini di risparmio economico per le famiglie e una riduzione degli sprechi energetici documentata pare che il rilascio continuo di onde sia più rischioso di quanto comunicato fino ad oggi.

Oltre al fattore ambientale Ecologisti in Azione si schiera contro la diffusione dei contatori intelligenti in quanto renderanno superflue alcune figure professionali che probabilmente si ritroveranno senza lavoro, e contro la possibile violazione della privacy visto che gli smart meter permettono alle società energetiche di studiare i comportamenti delle famiglie valutando le loro abitudini e i consumi in tempo reale.