La spiaggia di Mumbai si trasforma da discarica a nido di tartarughe

Dopo 20 anni tornano a nidificare sulla spiaggia indiana di Versova le tartarughe marine Olive Ridley. Merito della massiccia operazione di pulizia che ha rimesso in sesto una delle coste più inquinate al mondo

spiaggia di Mumbai

 

 

Un successo tangibile per il movimento di pulizia volontaria nato a Mumbai

(Rinnovabili.it) – Alla fine della scorsa settimana, alcuni funzionari di Mumbai hanno fatto un annuncio: per la prima volta dopo 20 anni una tartaruga marina ha nidificato su una delle spiagge cittadine. Quello che può sembrare semplicemente un felice evento, ha in realtà un significato molto più importante per la metropoli indiana. La spiaggia in questione è quella di Versova, nota da tempo per essere una delle più inquinate del Paese, se non addirittura del mondo intero.

 

Solo alcuni anni fa il litorale era completamente coperto da un letto rifiuti, per lo più plastica in ogni forma e dimensione, ma anche pneumatici, vecchie batterie, scarpe e scarti di vario genere: la quantità di spazzatura abbandonata superava in alcune zone addirittura i 5 metri in altezza dando alla costa l’aspetto di una discarica a cielo aperto. Una situazione critica resa ancor più pericolosa per esseri umani e animali dallo sversamento in mare delle acque reflue non trattate.

 

discarica sulla spiaggia versova mumbai
La spiaggia indiana nel 2015

 

A dire basta per la prima volta sono stati nell’ottobre 2015 l’avvocato ambientalista Afroze Shah e il suo vicino di casa, l’84enne Harbansh Mathur. Shah e Mathur si sono semplicemente rimboccati le maniche, iniziando a raccogliere i rifiuti dispersi e contagiando progressivamente anche gli altri abitanti della zona. Nel giro di appena due mesi l’iniziativa si trasformò in un vero e proprio movimento di pulizia volontaria, in grado di coinvolgere ogni settimana almeno 300 partecipanti. Le autorità locali hanno supportato il progetto fornendo strumenti come camion della spazzatura ed escavatori. E dopo due anni di impegno la spiaggia di Versova è tornata a essere in buone condizioni.

 

Ma a tornare sono state anche loro: le Lepidochelys olivacea (Olive Ridley o bastarde olivacee), piccole tartarughe marine diffuse alle latitudini tropicali. Queste testuggini hanno subito un forte calo numerico negli ultimi anni a causa dell’incremento della pesca e della distruzione dell’habitat costiero. Le preoccupazioni per la loro sorte hanno spinto l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (UICN) a classificare la specie come “Vulnerabile”.

 

tartarughe marine sulla spiaggia di mumbai

 

La ricomparsa sulla spiaggia di Mumbai non può, dunque, che essere una buona notizia per gli abitanti locali e per l’UICN. La tartaruga madre è stata vista deporre le uova oltre due mesi fa. “Nel momento in cui abbiamo avuto questa notizia, sapevo che sarebbe successo qualcosa di grande”, ha detto al Guardian l’avvocato Shah. Gli attivisti hanno mantenuto il segreto fino alle 9 (ora locale) dello scorso giovedì, quando hanno assistito alla schiusa: 80 minuscole tartarughine verdi hanno raggiunto il mare per prendere il largo. “Siamo estremamente euforici: le tartarughe Olive Ridley sono tornate ed è un segnale che le cose stanno migliorando. Dobbiamo fare di più per proteggere l’oceano e le altre specie”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui