L’Ovest Europa assediato dallo smog

Dai rilevamenti effettuati dall’EEA l’Europa occidentale la scorsa settimana è stata sotto la costante minaccia dello smog

smog(Rinnovabili.it) – Allarme smog in Europa occidentale. I livelli molto elevati di inquinamento atmosferico registrati in alcune aree della Francia, del Belgio e della Germania stanno rendendo necessaria l’adozione di urgenti misure per migliorare la qualità dell’aria. In Francia per ridurre le emissioni inquinanti e lo smog si sta offrendo la possibilità di viaggiare gratis sui mezzi pubblici durante i week end in modo da invogliare i residenti a lasciare a casa l’automobile e spostarsi limitando l’impatto ambientale.

 

L’Agenzia europea per l’Ambiente (EEA) ha dichiarato che la scorsa settimana in una vasta area dell’Europa occidentale si è registrato un livello preoccupante di inquinanti: in tre quarti della Francia ad esempio la concentrazione di PM10 è stata superiore a 50 microgrammi per metro cubo (media giornaliera), con alcune zone che registrano più del doppio di quel livello.

Complice il bel tempo e le attività industriali, il traffico urbano e le stufe a legna il livello di inquinamento dell’aria è rimasto elevato per alcuni giorni. Per questa ragione il ministero dell’Ecologia francese oltre a garantire il trasporto pubblico gratuito nel week end ha limitato la velocità del traffico in alcune zone limitando anche il consumo di concimi chimici e di stufe a legna. Misure simili sono state adottate in Belgio e Germania dove l’inquinamento prodotto dai veicoli diesel ha spaventato le autorità preoccupate anche per la salute dei cittadini, minacciati dalle polveri sottili.