Il miglior ‘prototipo ad energia zero’ del mondo parla austriaco

E’ LISI, della Vienna University of Tecnology, il prototipo ad energia zero vincitore dei Solar Decathlon USA: un piccolo green building dove anche il piatto doccia produce energia.

8 - LISI - Solar Decathlon Team Austria - photo Inhabitat

 

(Rinnovabili.it) – E’ un progetto europeo a vincere l’edizione 2013 degli US Solar Decathlon, si tratta del prototipo LISI, Living Inspired by Sustainable Innovation, la casa ad energia zero realizzata dalla Vienna University of Technology.

 

Dopo essere stato giudicato il migliore della kermesse nell’ambito del bilancio energetico, nelle strategie di mercato, nella comunicazione ed in diverse altre sfide, il prototipo ad energia zero della Vienna University of Technology ha sbaragliato gli altri 18 concorrenti di Orange County Great Park ad Irvine in California.

3 - LISI - Solar Decathlon Team Austria

 

Il secondo posto è andato alla University of Nevada di Las Vegas con DesertSol Home, mentre anche il terzo posto torna in Europa con la vittoria della  AIR House della Czech Technical University.

Le differenti edizioni dei Solar Decathlon premiano ogni anno il prototipo ad energia zero che meglio di altri riesce ad integrare l’accessibilità, la fruibilità e l’estetica, con il comfort e la salubrità degli ambienti interni, fornendo tutta l’energia elettrica e termica necessaria al funzionamento.

 

 

LISI: come lasciarsi ispirare dall’Innovazione Sostenibile

 

6 - LISI - Solar Decathlon Team Austria

 

Il Living Inspired by Sustainable Innovation (LISI) è un green building che si adatta perfettamente a qualsiasi condizione climatica, sia che si tratti del caldo clima della California che del freddo inverno austriaco.

 

4- LISI - Solar Decathlon Team Austria

L’elemento principale del prototipo ad energia zero LISI è la grande stanza centrale, una zona giorno che attraversa l’intera costruzione dal cortile a sud all’ingresso nord, trasformandosi all’occorrenza in uno spazio completamente aperto e ben esposto, dove trovare refrigerio naturale durante le caldi estati.

Nonostante il rapporto diretto tra interno ed esterno, l’architettura di LISI permette di gestire perfettamente il livello di privacy desiderato dai suoi occupanti, separando le stanze della casa dall’esterno, grazie ad una serie di particolari tende che isolano gli interni a livello visivo, mantenendo comunque l’ambiente fresco e ventilato.

 

 

MATERIALI NATURALI Come in molti altri prototipi è il legno ad essere il materiale prevalente della costruzione per le sue caratteristiche ecosostenibili ed ecologiche. Oltre il 90% del prototipo LISI è costruito in legno, dalla fibra di legno all’isolamento in cellulosa per l’involucro, fino ad arrivare agli arredi piuttosto che all’isolante termico in corteccia d’albero.

 

9 - Tetto fotovoltaico di  LISI - Solar Decathlon Team Austria

 

 ENERGIA PULITA –  Trattandosi di un prototipo ad energia zero, LISI è in  grado di produrre più energia di quella necessaria per il suo funzionamento.

 

 

  •  Il tetto fotovoltaico produce l’elettricità necessaria anche per alimentare eventuali veicoli elettrici;
  • due pompe di calore aria-acqua, garantiscono il raffrescamento ed il riscaldamento, fornendo l’acqua calda sanitaria necessaria;
  • ovviamente LISI è dotata anche di un serbatoio per il recupero dell’acqua piovana, sfruttata anche per irrigare  i vari giardini verdi;

 

7 - Tetto fotovoltaico di  LISI - Solar Decathlon Team Austria

 

  • un’unità di ventilazione con recupero di calore riduce gli sprechi e mantiene sotto controllo i livelli di umidità;
  • un innovativo piatto doccia permette di recuperare energia termica dall’acqua di scarico attraverso uno scambiatore di calore, riducendo sensibilmente il consumo di energia netta necessaria per l’igiene quotidiana;
  • il “cervello” della costruzione è situato in un’unica stanza dove trovano posto i computer di monitoraggio dei vari impianti, controllabili anche tramite un semplice tablet esterno.

 

 

Ora il prototipo LISI, sarà esposto in occasione di una delle più grandi manifestazioni fieristiche d’Austria, mostrando così le potenzialità del prototipo ad energia zero anche al pubblico di  professionisti, industriali ed aziende interessati alla sua commercializzazione.