Un mosaico di plastica riciclata, ritratto d’autore per il Dantedì

L’eco-artista Lady be realizza l’opera per il Corriere della sera, due mostre e una intervista in diretta tv

Lady Be, eco-artista che da più di 10 anni lavora esclusivamente con plastica riciclata per realizzare opere d’arte sostenibili, portando il suo messaggio per l’ambiente e per la sostenibilità nel mondo, rende omaggio al Sommo Poeta.

L’opera è stata pubblicata il 19 marzo, in anteprima esclusiva sulla Rivista 7,  l’inserto settimanale del Corriere della Sera,  all’interno della sezione concepita per dare spazio all’arte e all’illustrazione “L’ultima pagina”. 

L’opera sarà presto esposta fisicamente in due esposizioni, e se ne parlerà anche in tv durante il “Dantedì”, fissato per il 25 Marzo.

La prima esposizione in cui si potrà vedere fisicamente l’opera è una importante mostra istituzionale che, aperture permettendo, verrà inaugurata nel mese di aprile 2021 a Busto Arsizio (VR) nella prestigiosa sede di Palazzo Cicogna, all’interno di “Uno Spazio per l’arte” che Lady be ha scelto di realizzare in collaborazione con il Maestro Andrea Polenghi, che realizza opere con cannucce di plastica. Il titolo è “Plastica per l’arte – il valore del riciclo”.

Leggi anche Gli artisti di Manila dipingono con l’acqua contaminata

La seconda esposizione del Dante di Lady Be, prevista dal 16 luglio al 10 ottobre 2021, sarà una collettiva dal titolo “Dante Plus” presso la Biblioteca di Storia Contemporanea “Alfredo Oriani” a Ravenna, città famosa per la tradizionale tecnica artistica del mosaico, la stessa adottata da Lady Be quindi in perfetta sintonia col la sua arte.

Le parole dell’artista “è doveroso, in particolare in questo anno 2021, così segnato a causa della pandemia dalla mancanza di incontri personali e visite fisiche nei musei e in tutti gli spazi dedicati alla cultura, rendere omaggio alle ricorrenze per ricordare che la cultura è l’impronta della nostra Nazione, e si dovrà partire da questa per risollevarci moralmente e culturalmente. 

Attraverso il mio mosaico dedicato a Dante Alighieri, e nello specifico al Settecentenario della sua morte, voglio trasmettere in particolare ai più giovani l’importanza della tradizione letteraria e artistica italiana  ma anche dei temi attuali, come l’inquinamento e la sostenibilità ambientale, l’economia circolare e la solidarietà; tematiche differenti ma legate da loro che non possono prescindere dal grande patrimonio culturale nazionale, che abbiamo il dovere di difendere”.

L’opera, che rappresenta il classico volto di Dante di profilo, si caratterizza per una sintesi cromatica dove il tipico copricapo rosso attribuito al poeta assieme alla caratteristica corona di alloro, si trasforma in un 7 completato, sul lato apposto, dal simbolo dell’infinito che vuole rappresentare anche i due zeri per comporre la scritta 700. Questa simbologia indica, secondo l’eco-artista, che ora celebriamo i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, ma egli sarà ricordato all’infinito, in quanto la sua produzione, fondamentale per la cultura dell’umanità intera, è destinata ad essere tramandata per l’eternità.

Inoltre, Lady Be presenterà questa speciale opera dedicata al Sommo Poeta il 25 Marzo, il “Dantedì” nella puntata di Radiogold delle 21,00, visibile sulla loro pagina Facebook e in televisione sul canale regionale piemontese. La puntata sarà principalmente dedicata agli operatori sanitari e alle donne e si parlerà anche della speciale serie di Lady Be dedicata all’emergenza Covid e alle infermiere.

Leggi anche La lotta ai cambiamenti climatici passa dalla musica

Lady Be, il cui vero nome è Letizia Lanzarotti è una artista visuale italiana che crea opere realizzate con oggetti di plastica riciclata, raccolti dalle spiagge, mercatini e scuole. 

Una sua importante mostra personale, da settembre 2019, è aperta ai passeggeri nel Terminal 1 dell’aeroporto di Milano Malpensa.

Lady Be ha già esposto le sue opere a New York, Parigi (sulla Torre Eiffel), Amsterdam, Londra, Barcellona, Berlino, La Valletta (Malta), Düsseldorf, Bruxelles, Bruges, Lisbona e nelle principali città italiane, collabora da diversi anni con Legambiente, e ha lavorato con importanti aziende come Bottega Veneta e Disney Pixar.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui