Strade Future: mobilità sostenibile e arte pubblica si incontrano a Roma

Dal 16 settembre a Roma partirà il progetto dall’associazione Ar2gether, che attraverso l’arte trasformerà due aree della capitale all’insegna dell’ecologia e della mobilità sostenibile

Strade Future
via depositphotos.com

Arte Pubblica itinerante per la mobilità sostenibile

(Rinnovabili.it) – Dal 16 settembre, nell’ambito della European Mobility Week 2022, a Roma verrà presentato STRADE FUTURE. Il progetto, ideato dall’associazione Ar2gether, trasformerà due aree della città utilizzando il linguaggio dell’arte contemporanea. L’obiettivo, spiegano le fondatrici di Ar2gether  Memi Crimi, Deborah Di Gregorio Halevim ed Erica Zmitrovitch, è “raccontare uno stile di vita più sostenibile e accrescere nei giovani, conoscenza e buone pratiche utili alla riduzione del riscaldamento globale. Il contributo di ognuno di noi – hanno commentato le ideatrici del progetto – può rendere l’Europa il primo continente al mondo capace di azzerare le emissioni di anidride carbonica prima del 2050, ma per raggiungere questo obiettivo, anche alla luce dell’emergenza energetica accelerata dalla guerra in Ucraina, una mobilità alternativa diventa fondamentale. E cosa c’è di più immediato del linguaggio dell’Arte per farlo comprendere a tutti?”.

STRADE FUTURE: arte e creatività al servizio della transizione ecologica

Il progetto nasce da Memoria, Equilibrio, Futuro, la raccolta di riflessioni curata dall’associazione durante le prime fasi della pandemia, con contributi dei filosofi Simona Morini, Gloria Origgi, Pietro Perconti e Telmo Pievani, chiamati a esprimersi sull’emergenza ambientale globale. 

Proprio da quelle riflessioni è nata l’idea di STRADE FUTURE, che è stato poi realizzato in collaborazione con il Parlamento Europeo, con il patrocinio della Commissione Europea, di Ministero della Transizione Ecologica, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Ministero della Cultura, della Regione Lazio, di Roma Capitale e del Municipio II.

leggi anche Google Maps Green: suggerimenti per risparmiare carburante e limitare impatti ambientali

L’iniziativa prevede due interventi sul tessuto urbano, in particolare tra i pilastri del Viadotto di Pierluigi Nervi (ingresso Auditorium Parco della Musica) e sui muraglioni del Tevere (sotto Castel Sant’Angelo), dove  Ar2gether, insieme all’associazione Sbagliato, realizzerà manti erbosi, sedute, un trattamento di purificazione dell’aria, piste ciclabili che si illuminano di notte e interventi di arte urbana. 

Oltre alla realizzazione delle installazioni il progetto prevede una serie di appuntamenti pubblici sugli stili di vita sostenibili: 

  • venerdì 16 settembre ore 19:00: INAUGURAZIONE UFFICIALE aperta al pubblico nello spazio sotto il Viadotto di Pier Luigi Nervi all’ingresso dell’Auditorium Parco della Musica;
  • sabato 17 settembre ore 10:00: BIKE TOGETHER pedalata libera dal Parco della Musica a Lungotevere Tor di Nona;
  • domenica 18 settembre dalle 10:00 alle 19:00: LABORATORI per bambini dai 3 agli 11 anni negli spazi di Explora – il Museo dei bambini;
  • giovedì 22 settembre 11:30: TALK su temi legati a Sostenibilità e Innovazione negli spazi del MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo.
Articolo precedenteGoogle Maps Green: suggerimenti per risparmiare carburante e limitare impatti ambientali
Articolo successivoConsiglio Ue dell’energia, Italia propone “price cap totale” sul gas

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui