Wheatfield: un campo di grano nel centro di Milano

Sabato 5.000 milanesi hanno partecipato alla semina del campo di grano di Porta Nuova ideato dalla land artist Agnes Denes per sensibilizzare sul tema del cibo

Wheatfield: un campo di grano nel centro di Milano

 

(Rinnovabili.it) – Lo scorso sabato 5.000 milanesi hanno collaborato alla semina del campo di grano che crescerà a Porta Nuova nell’area nord della città, grazie all’iniziativa di promossa dalle Fondazioni Catella e Trussardi e da Confagricoltura.

Il progetto Wheatfield, dell’artista ungherese Agnes Denes, ha suscitato l’entusiasmo di bambini ed adulti, che si sono presentati armati di palette e stivali ed in poche ore hanno distribuito semi di grano odisseo; le spighe dovrebbe giungere alla maturazione nel mese di luglio, durante il quale avrà luogo la mietitura.

 

Il grano raccolto verrà sottoposto ad esami medico-scientifici e se supererà i test potrebbe venir destinato a progetti benefici, in linea con il tema dell’Expo 2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

L’obiettivo della land artist è quello di guidare le persone ad una riflessione sulla condivisione del cibo, dell’energia, la salvaguardia del territorio e della crescita nel rispetto degli individui e delle comunità.

 

“Fare arte oggi significa assumersi delle responsabilità nei confronti dei nostri simili. Siamo la prima specie che ha la capacità di alterare consapevolmente la propria evoluzione, fino a porre fine alla propria esistenza – spiega l’artista – Abbiamo preso in mano il nostro destino, e il nostro impatto sulla terra è stupefacente. A causa del nostro incredibile ‘successo’ stiamo stravolgendo il pianeta, sperperando le sue risorse”

 

Per la realizzazione dell’opera di land art Wheatfield sono trasportati nella zona di Porta Nuova 15.500 mc di terra da coltivo, 5000 kg di concime e sabato sono stati distribuiti ai volontari 1250 kg di semi di grano, circa 250 kg per ettaro. Ad ottobre il campo di grano verrà trasformato in un parco cittadino che prenderà il nome “Biblioteca degli alberi”, un’interpretazione moderna del giardino botanico che stimola lo svago, l’incontro, la partecipazione e l’interdisciplinarietà con l’incisione nella pavimentazione delle nomenclature scientifiche delle piante e di versi poetici dei grandi autori della letteratura.

 

La semina
La semina

2 Commenti

  1. Ma è vero che sono stati piantati a mano dei semi ” conciati ” adatti solo per la semina a macchina e da non maneggiare a mani nude?

    • Buonasera, dopo una breve ricerca non ci risulta che siano stati distribuiti semi di questo tipo. Se può indicarci la fonte di questa notizia lo specificheremo nell’articolo.
      Grazie dell’informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui