Pneumatici fuori uso? Se ne parla a scuola

Il concorso “Per un corretto riciclo dei Pneumatici Fuori Uso”, organizzato da Ecopneus e Legambiente, è destinato ai ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado. La cultura della sostenibilità, della legalità e del rispetto dell’ambiente si costruisce formando le nuove generazioni

pneumatici fuori
Foto di kurtbecker1 da Pixabay

di Isabella Ceccarini

(Rinnovabili.it) – Non è mai troppo presto per imparare a diventare sostenibili. Con questa convinzione, Legambiente ed Ecopneus hanno organizzato il concorso “Per un corretto riciclo dei Pneumatici Fuori Uso” che rientra in un Progetto Educational dedicato alle scuole. L’obiettivo del concorso è incoraggiare i ragazzi a comprendere i problemi ambientali, mettere in pratica comportamenti virtuosi e diffondere buone pratiche ambientali

Dal 2013 Ecopneus porta avanti con Legambiente questo progetto per sensibilizzare i ragazzi nelle scuole: «Per costruire una cultura della sostenibilità, della legalità e del rispetto dell’ambiente è imprescindibile la formazione delle nuove generazioni», ha spiegato Giovanni Corbetta, direttore generale di Ecopneus.

Leggi anche Ecopneus, bilancio positivo per il 2020

Al Progetto Educational hanno partecipato finora 10mila studenti di nove regioni italiane; sono stati organizzati eventi tematici, attività didattiche e visite agli impianti che hanno permesso ai ragazzi di vedere da vicino il processo di recupero dei PFU. Quest’anno è giunto in Toscana, dove coinvolge gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado. I ragazzi dovranno lavorare insieme ai docenti per costruire un messaggio positivo sullo smaltimento dei PFU, cioè su quali siano i benefici che derivano da una corretta gestione degli Pneumatici Fuori Uso. Inoltre, tema tutt’altro che secondario, il messaggio deve contenere uno stimolo ad acquistare pneumatici nuovi provenienti da canali legali: in questo modo si possono evitare potenziali rischi ambientali e nello stesso tempo sfruttare i vantaggi che derivano dall’impiego della gomma da riciclo. 

In premio un campo da basket

Per partecipare al concorso è richiesto di realizzare un video della durata non superiore a 3 minuti o una presentazione con immagini, disegni e interviste che abbiano per oggetto la gestione degli Pneumatici Fuori Uso. Gli elaborati saranno esaminati da una giuria di esperti del Ministero dell’Istruzione, del Ministero dell’Ambiente, di Legambiente e di Ecopneus, che ha messo in palio per la scuola vincitrice un innovativo campo da basket 3×3 di ultimissima generazione realizzata con gomma riciclata dagli Pneumatici Fuori Uso.

Leggi anche Ecopneus sustainability partner del Festival dello Sport 2020

La didattica a distanza e il distanziamento sociale sono stati molto pesanti per docenti e studenti. Per questo Legambiente, come hanno dichiarato Vanessa Pallucchi e Fausto Ferrazza, vicepresidente nazionale e presidente regionale, si augura che il concorso possa rappresentare «uno stimolo per riconnettersi alla realtà e al proprio territorio a partire dall’analisi di un problema ecologico come quello degli Pneumatici Fuori Uso che, se gestito attraverso la giusta filiera del riciclo, può divenire una risorsa che aiuta a rigenerare spazi come quelli sportivi, che sono sempre un’importante opportunità per la sana crescita e socializzazione delle giovani generazioni».

Per candidare la propria classe a partecipare al concorso bisogna registrarsi al sito www.legambientescuolaformazione.it/user entro il 21 aprile. Per informazioni, scrivere a scuola.formazione@legambiente.it.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui