16 Maggio 2022
HomeElettrico Per Tutti

Elettrico Per Tutti

Nissan Ariya: l’elettrica nata in Giappone, perfetta per le strade europee

Dal centro prove di Hokkaido, in Giappone, a quello Cranfield nel Regno Unito: il rigoroso programma di test eseguito dai tecnici Nissan, rende la nuova eccellenza elettrica in grado di soddisfare le esigenze di guida degli automobilisti di tutto il mondo

Nissan: nuovo Presidente per la regione di Africa, Medio Oriente, India, Europa e Oceania

Guillaume Cartier, nominato Chairperson di Nissan, per la regione AMIEO. Leon Dorssers sostituisce Guillaume Cartier, in qualità di Senior Vice President Sales & Marketing per la regione AMIEO

Da Nissan l’ibrido elettrico con un’efficienza record

La casa automobilistica giapponese annuncia di aver raggiunto il 50% di efficienza termica con il suo sistema e-POWER di nuova generazione. Dieci punti percentuali in più rispetto alle alternative oggi in commercio

Nissan EV CARE, 48 ore di test drive elettrico

Con EV CARE di Nissan hai due giorni per goderti la mobilità del futuro di LEAF, vettura 100% elettrica tra le più vendute al mondo. E la wallbox a casa è gratis.

Propulsori innovativi, guida autonoma e sistemi avanzati di connettività, con Ariya Nissan plasma il futuro della mobilità elettrica

Il marchio giapponese guida ancora una volta l’innovazione nell’e-mobility. All’avanguardia con nuova piattaforma EV, nuovi sistemi di propulsione con tecnologia e-4ORCE, versione evoluta della tecnologia ProPILOT 2.0 e nuovi sistemi di connettività.
artico

Punti di non ritorno del cambiamento climatico: l’Artico diventerà una sorgente di gas serra?

Il bilancio di emissione e assorbimento di CO2 nella tundra artica sta cambiando a causa di un insieme complesso di fenomeni riconducibili al forte aumento delle temperature e al conseguente scongelamento della parte più superficiale del permafrost
Rinnovabili offshore: i consigli dell’Europarlamento per accelerare sulle fer marine

Eolico offshore nel Sud Italia, il MiTE studia le proposte e prepara gli incentivi

Lo rivela il ministro Roberto Cingolani in un botta e risposta alla Camera. "In fase di programmazioni incentivi per un contingente che va oltre gli obiettivi fissati dal PNIEC al 2030"

“Nuova Vita”, gli scarti di costruzione rinascono come mattonelle

Uno dei problemi della ricostruzione post sisma del 2016 era lo smaltimento delle macerie. Dalla collaborazione fra tre aziende del territorio e l’Università di Camerino è nato nelle Marche il progetto “Nuova Vita”, una filiera verde per il riciclo degli scarti da costruzione e demolizione di edifici. Un esempio di economia circolare, in cui gli scarti da demolizioni si trasformano in nuove mattonelle
Celle solari biologiche

Celle solari biologiche, i batteri alimentano un microprocessore per oltre 1 anno

I ricercatori di Cambridge hanno creato un nuovo dispositivo fotosintetico capace di alimentare un microprocessore Arm Cortex M0+ utilizzando solo luce ambientale e acqua.
compensazione-prezzi

Compensazione prezzi: in Gazzetta le rilevazioni del 2° semestre, aperto l’accesso al Fondo

Le imprese hanno tempo fino al 27 maggio per chiedere alle stazioni Appaltanti la compensazione dei prezzi in aumento
Smart Grid Evoluta

Il futuro della gestione energetica delle città e dei porti: la Smart Grid Evoluta

Il concetto di Smart Grid Evoluta nasce grazie ai nuovi modelli di controllo digitale e di decentralizzazione della produzione energetica ottenuta da fonti di generazione distribuite, che portano sul territorio, vicino agli utenti finali, una serie di piccoli impianti di produzione basati su fonti rinnovabili
Livelli estremi del mare: la mappa globale del rischio

Una piattaforma per la diffusione dell’energia blu nel Mediterraneo

E' uno dei principali risultati raggiunti dal progetto europeo Blue DEAL, coordinato dall’Università di Siena
È in discussione il 6° pacchetto di sanzioni alla Russia

Dietrofront dell’UE, c’è l’ipotesi di togliere il petrolio dalle nuove sanzioni alla Russia

L’opposizione dell’Ungheria si sta rivelando fatale per la sorte della nuova tranche di sanzioni a Mosca. Il nodo del petrolio sembra irrisolvibile e i diplomatici europei stanno valutando se congelare le trattative su questo punto per non farsi immobilizzare del tutto