Pelamis, l’energia delle onde protagonista del progetto

La fase di test dei dispositivi Pelamis e sta dando i frutti sperati: ottima resistenza alle onde e produzione raddoppiata per l’impianto

Pelamis Wave Power

 

(Rinnovabili.it) – Ultimo dispositivo collegato per il progetto Pelamis. La centrale di conversione dell’energia delle onde in elettricità ha oramai collegato tutti i suoi dispositivi mentre i test che si stanno effettuando in Francia stanno cercando, pare con successo, un modo per raddoppiare la capacità di sfruttamento dell’impianto.

I Pelamis P2e sono stati testati per oltre un mese nel bacino dell’Ecole Centrale de Nantes, in Francia, dove i dispositivi sono stati sottoposti per 50 ore a condizioni estreme di maltempo e a onde che hanno raggiunto i 23 metri di altezza. Gli studi condotti hanno permesso di sviluppare nuovi algoritmi che hanno portato all’elaborazione di un progetto in grado di incrementare del 100% la potenza di conversione dei nuovi dispositivi rispetto ai precedenti P2.

 

Ross Henderson, technology director del Pelamis Wave Power ha dichiarato che la tecnologia P2e è stata progettata per impianti a scala commerciale da costruire nelle acque scozzesi e in altre aree con caratteristiche marine simili.

Il processo in atto, ovvero la fase di collaudo, ha un ruolo determinante nello sviluppo del progetto che, finanziato dal Technologies Energy Institute (ETI), sta cercando di aumentare il rapporto costo-efficienza dei dispositivi su larga scala per la produzione di energia dalle onde nelle acque britanniche avvicinando ulteriormente i dispositivi alla commercializzazione.