Energie rinnovabili: perché sfruttarle, quali sono e quali vantaggi con la mobilità ecosostenibile

energie rinnovabili

 

Energie rinnovabili, mobilità ecosostenibile, basso impatto ambientale, pensiero green: sono solamente alcuni dei termini che da qualche anno sono diventati parte integrante del nostro vocabolario quotidiano, e di cui si sente parlare sempre più spesso. D’altronde c’è in gioco il futuro del nostro pianeta, quindi l’opera di sensibilizzazione in tal senso è più che giustificata. In questo articolo ci soffermeremo in maniera particolare sulle energie rinnovabili e dove possono essere sfruttate.

 

Energie rinnovabili: perché sfruttarle?

Alcune energie rinnovabili come il fotovoltaico, l’idroelettrico, il solare termico, il geotermico o l’eolico, sono fonti inesauribili che permettono di integrare i consumi senza avere una ricaduta sulle risorse del pianeta, che invece esauribili lo sono. I vantaggi che derivano dallo sfruttamento di tali fonti sono infiniti, ma in prima battuta si concretizzano con il rispetto dell’ambiente e il notevole risparmio sulla bolletta energetica, che deriva dal loro impiego.

 

In secondo luogo, sempre guardando alla voce del risparmio, molto spesso lo Stato incentiva l’installazione di queste tecnologie alternative, utilizzando il mezzo della detrazione fiscale, ossia un vero e proprio aiuto economico che permette di recuperare parte della spesa sostenuta per l’ammodernamento degli impianti. La domanda giusta da porsi quindi, non è “perché sfruttarle?”, ma piuttosto “perché non sfruttarle?”

 

Energie rinnovabili: quali sono 

Le tecnologie per sfruttare le energie rinnovabili sono molteplici e alcune sono più efficaci di altre, ma come detto, tutte hanno in comune i fattori del rispetto ambientale e del risparmio in bolletta. Le principali sono:

 

  • Solare termico. Un impianto costituito da pannelli solari termici ha la precisa funzione di riscaldare l’acqua per l’utilizzo sanitario. In alcuni casi, tale impianto può essere adibito anche al riscaldamento dell’abitazione.
    Pannelli fotovoltaici. Probabilmente la tipologia di energia rinnovabile più sfruttata, permette sostanzialmente, a seconda del modello di impianto, di azzerare le spese energetiche in bolletta. In pochi anni tra l’altro, grazie a questo notevole risparmio, si rientra dell’investimento effettuato.
    Turbine eoliche. Nel caso dell’eolico domestico, ci troviamo di fronte ad un settore ancora molto sottovalutato. Chiaramente si deve avere uno spazio sufficiente per ospitare le turbine eoliche, ma ci sono stime che attestano in un 90% il potenziale risparmio che si potrebbe ottenere impiegando un impianto di questo tipo

 

La filiera dell’ecostenibilità

L’ecosostenibilità deve essere considerata come uno stile di vita, ovvero come un insieme di comportamenti la cui somma sfocia appunto nel basso impatto ambientale che ognuno di noi dovrebbe avere verso il pianeta. Volendo fare un esempio concreto, avere un impianto di pannelli fotovoltaici che produce energia pulita, per poi circolare con un mezzo inquinante, non avrebbe molto senso, o comunque il secondo annullerebbe il beneficio del primo.

 

Al contrario, usufruire di energie pulite ed utilizzarle anche per la mobilità, permette di rendere davvero green tutta la filiera. Il mercato sta spingendo molto in questa direzione, e le case automobilistiche includono sempre più spesso nel loro assortimento modelli elettrici o comunque ibridi. Energia a costo zero impiegata per uno spostamento a costo zero, o quasi. Ma non sono solamente le automobili che permettono di sfruttare a proprio favore la situazione.

 

Le migliori biciclette elettriche ad esempio, consentono di fare moltissimi chilometri grazie alla pedalata assistita. Alla base del funzionamento, lo schema è piuttosto semplice. Tali biciclette sono dotate di una batteria che deve chiaramente essere ricaricata. Quando la persona comincia la pedalata, il motore alimentato dalla batteria interviene, assistendo appunto il movimento della persona. In questa situazione, ci troviamo di fronte ad una mobilità completamente ecosostenibile, perché l’energia utilizzata proviene da fonti rinnovabili, e ovviamente una bicicletta elettrica non inquina.

 

Energie rinnovabili: un cambio di mentalità

Il cambiamento spaventa sempre, e le nuove tecnologie hanno trasformato praticamente ogni aspetto della nostra quotidianità. L’unico modo per uscire indenni da tale cambiamento, è quello di cercare di comprenderne gli sviluppi, ma soprattutto le potenzialità e le possibilità che questo ci offre, come nel caso delle energie rinnovabili. In altre parole, si deve mettere in atto un cambio di mentalità.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui