Ikea e Rockeffeller puntano 1mld di dollari contro la povertà energetica

Il progetto sarà gestito grazie a nuova piattaforma globale lanciata nel 2021. “Miriamo a unire Paesi e comunità con la speranza di avere un impatto sulla vita di 1 miliardo di persone”

ikea
via depositphotos.com

di Tommaso Tetro

(Rinnovabili.it) – Nel segno di un numero: un miliardo. Un miliardo di dollari è infatti per investimenti in energia rinnovabile distribuita per combattere i cambiamenti climatici e la povertà energetica. E’ questo il tenore dell’iniziativa di Fondazione Ikea e Fondazione Rockefeller sia per tagliare le emissioni di gas serra (fino a un miliardo di tonnellate) che per rilanciare la ripresa economica post-pandemia. Il progetto sarà gestito grazie a nuova piattaforma globale lanciata nel 2021. Il progetto punta a fornire energia pulita e affidabile a 800 milioni di persone in tutto il mondo che non hanno elettricità e a altri 2,8 miliardi che hanno un accesso inaffidabile. 

“Se il consumo globale di energia non cambia dai combustibili fossili alle energie rinnovabili, non soddisferemo le ambizioni dell’accordo di Parigi e milioni di famiglie rimarranno indietro. Dobbiamo essere onesti e riconoscere che l’approccio attuale non sta producendo l’impatto di cui il mondo ha bisogno – afferma Per Heggenes, ceo di Fondazione Ikea – la nostra ambizione collettiva è quella di creare una piattaforma che supporti i programmi di energia rinnovabile in grado di fornire riduzioni di gas serra in modo rapido ed efficiente per accelerare la transizione energetica. Dobbiamo sostituire le fonti di energia inquinanti con quelle rinnovabili, fornire accesso all’energia alle comunità e sbloccare ulteriori finanziamenti per modelli sostenibili. Miriamo a unire Paesi e comunità contro la crisi climatica, con la speranza di avere un impatto positivo sulla vita di 1 miliardo di persone”.

Leggi anche Povertà energetica in UE: nel 2019 ha colpito ancora 30 mln di cittadini

Con una piattaforma in grado di distribuire il capitale in modo più efficiente e su grande scala si potranno supportare i progetti di energia rinnovabile locali; in questo modo i governi saranno in grado di raggiungere meglio l’elettrificazione rinnovabile e gli obiettivi di sviluppo sostenibile.

“Gli effetti della crisi climatica peggioreranno ulteriormente la situazione, motivo per cui dobbiamo investire ora per invertire questa spirale discendente – osserva Rajiv J. Shah, presidente della Fondazione Rockefeller – grandi e pioneristici investimenti sono necessari non solo a breve termine, ma anche a lungo termine. Ecco perché annunciamo il nostro più grande impegno fino ad oggi e uniamo le forze con la Fondazione Ikea. La nostra partnership sbloccherà i finanziamenti e le risorse essenziali per fornire elettricità pulita e affidabile”.

Leggi anche Accesso universale all’energia sostenibile, chi stiamo lasciando indietro?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui