Da InoBat le batterie intelligenti tagliate su misura

L’azienda slovacca presenta la sua Gen1 battery al Tatra Summit 2020 e dichiara: “Nessun altro produttore ha una tecnologia simile”

batterie intelligenti
Credits: InoBat

A Voderady, in Slovacchia, il primo centro di R&S delle batterie intelligenti

(Rinnovabili.it) – Più nichel, meno cobalto. Alta densità di energia e potenza. E soprattutto celle su misura, prodotte in base alle esigenze dei clienti. Queste le promesse di InoBat Auto, produttore di batterie per auto elettriche. L’azienda slovacca sta realizzando il primo centro europeo di R&S pilota di batterie intelligenti, ossia unità d’accumulo ottenute a partire da un sapiente mix di tecnologie ad Alto Rendimento (high-throughput) e dell’intelligenza artificiale (IA).

Il prototipo – il Gen1 battery – è già pronto ed è stato lanciato in occasione del Tatra Summit 2020, lo scorso 9 ottobre. “È con grande orgoglio che posso presentare al mondo la prima intelligent battery cell, ha dichiarato Marian Bocek, cofondatore e CEO di InoBat Auto. “La nostra visione di creare le migliori batterie personalizzate per soddisfare le più elevate esigenze di prestazioni, sicurezza e costi dei veicoli elettrici è oggi una realtà. Nessun altro produttore di celle ha una tecnologia simile”.

Leggi anche Batterie residenziali, l’Europa toccherà 7,2 GWh installati nel 2024

Secondo quanto dichiarato dalla società, l’approccio scelto consente loro di studiare, testare e prototipare prodotti migliori e in modo più rapido ed efficiente rispetto ai metodi di ricerca standard. Ma soprattutto di sfornare batterie intelligenti grazie a programmi di IA e di apprendimento automatico che ne migliorano passo dopo passo la progettazione. La tecnologia dovrebbe anche permettere di adattare e ottimizzare la chimica delle celle, utilizzando un processo proprietario ad alto rendimento per rispondere alle specifiche esigenze e requisiti del clienti. In questo modo le prestazioni finali delle batterie si differenzierebbero in basa a marca, veicolo e applicazione.

“La prima batteria intelligente al mondo segna un enorme balzo in avanti nell’elettrificazione dei trasporti – ha aggiunto Bocek. – In InoBat, vogliamo accelerare l’innovazione per garantire le migliori batterie per qualsiasi tipo di veicolo elettrico. Queste unità saranno testate e sviluppate ulteriormente con la produzione su scala a partire dal prossimo anno”.

In realtà l’azienda fornisce poche specifiche sui risultati ottenuti sino ad ora ma promette grandi obiettivi futuri. A partire dal raggiungimento di una densità di energia di 265Wh/kg entro la fine del 2021. Valore che vorrebbe aumentare a 330-350 Wh/kg e 1000Wh/l entro la fine del 2023. 

Leggi anche Dalla Banca UE, 350mln alla nuova gigafactory di batterie al litio

Attualmente, InoBat Auto sta sviluppando un primo centro di ricerca a Voderady, in Slovacchia, che inizierà a produrre una linea pilota di batterie intelligenti nel 2021. Ma l’obiettivo ultimo è inaugurare nel 2025 una Gigafactory da 10 GWh e del valore di 1 miliardo di euro, in grado di rifornire 240.000 veicoli elettrici l’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui