Sistemi di accumulo, il GSE aggiorna le regole tecniche

Il documento rivede le modalità di comunicazione di installazione dei Sistemi di accumulo da parte del Soggetto Responsabile

Sistemi di accumulo
Credits: Depositphotos

(Rinnovabili.it) – Quali sono le condizioni per l’installazioni dei sistemi d’accumulo connessi a impianti di produzione? Quali le modalità di comunicazione al GSE e i costi dell’istruttoria? Come si determina l’energia elettrica che ha diritto agli incentivi? A queste e altre domande rispondono le Regole tecniche curate dal GSE. A più di tre anni dalla prima pubblicazione (giugno 2017), il Gestore aggiorna il documento contenente le indicazioni riservate a Operatori di settore e ai Soggetti Responsabili. L’obiettivo rimane lo stesso: fornire uno strumento valido per muoversi all’interno delle disposizioni vigenti per la gestione di sistemi di accumulo. Ovviamente quelli integrati con gli impianti di produzione di energia elettrica gestiti dal GSE.

Leggi anche Fast Reserve: i primi 250MW d’accumulo entrano nel dispacciamento

La nuova versione delle Regole Tecniche include le ultime modifiche normative compresi  gli aggiornamenti delle norme CEI 0-16 e CEI 0-21 effettuati dal Comitato Elettrotecnico Italiano. Le principali novità riguardano l’aggiornamento gli algoritmi di calcolo dei benefici erogati dal Gestore e le modalità di comunicazione da parte del Soggetto Responsabile. Sono inoltre definiti nuovi algoritmi per i regimi di incentivazione istituiti successivamente alla pubblicazione della precedente versione.

Nel dettaglio, le Regole tecniche illustrano:

  • il contesto normativo e regolatorio di riferimento;
  • gli schemi di connessione alla Rete dei sistemi di accumulo così come definiti dal CEI;
  • i requisiti da rispettare per l’installazione dei sistemi di accumulo integrati in impianti di produzione alimentati da fonte rinnovabile, che accedono agli incentivi o alle garanzie di origine ovvero, nell’ambito del ritiro dedicato, ai prezzi minimi garantiti; 
  • i requisiti per il mantenimento degli incentivi o benefici già riconosciuti agli impianti di produzione alimentati da fonti rinnovabili nei casi in cui vengano installati sistemi di accumulo; 
  • le modalità di gestione delle comunicazioni relative all’installazione di sistemi di accumulo integrati in impianti di produzione gestiti dal GSE;
  • gli algoritmi utilizzati dal GSE per la quantificazione dell’energia elettrica prodotta o immessa in rete e le modalità di erogazione, sia in acconto che a conguaglio, degli incentivi ovvero dei benefici riconosciuti agli impianti di produzione, a seguito dell’installazione di sistemi di accumulo.

Scarica qui le nuove regole tecniche per i sistemi di accumulo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui