Ambiente: Scoccimarro, Atlante “AMO fvg” utile a didattica ambientale

Una nuova chiave di lettura dell’educazione ambientale la conoscenza del proprio territorio, inteso come ecosistema

credits: Regione Friuli Venezia Giulia

I contenuti sono stati realizzati con esperti di storia e geografia provenienti dalla Regione Friuli Venezia Giulia

Udine, 1 feb – L’Atlante per l’educazione ambientale ‘AMO il Friuli Venezia Giulia’ è il primo volume della collana Amo Italia che concretizza un progetto editoriale che offre come nuova chiave di lettura dell’educazione ambientale la conoscenza del proprio territorio, inteso come ecosistema, per poter agire comportamenti virtuosi di salvaguardia del patrimonio floro-faunistico e paesaggistico. L’iniziativa ha avuto ampio successo non solo in regione ma anche all’estero, ad esempio in Slovenia, e pone la nostra regione e Arpa all’avanguardia nelle attività educative in campo ambientale”.

Questo in sintesi il concetto espresso dall’assessore regionale alla Difesa dell’ambiente, energia e sviluppo sostenibile, Fabio Scoccimarro, rispondendo oggi in Aula ad un’interrogazione avente ad oggetto una recente pubblicazione curata da Studio Dispari, realtà editoriale che ha all’attivo una collaborazione pluriennale con il Corriere della Sera e i più grandi editori nazionali, autore anche del volume “Io sono Greta”, il manifesto della sostenibilità del movimento giovanile legato a Greta Thunberg.

“I contenuti sono stati realizzati con esperti di storia e geografia provenienti dalla Regione Friuli Venezia Giulia, successivamente validati con un processo durato circa tre mesi, sia dalle strutture della Regione che da Arpa, relativamente alla validità scientifica – ha detto Scoccimarro -. La Regione è la prima in Italia a pubblicare il testo di cui detiene la proprietà e al quale, in totale autonomia, potrà apportare aggiornamenti, variazioni, ristampare anche digitalmente, nonché distribuire la pubblicazione alle scuole del territorio regionale, anche nelle altre lingue ufficiali della nostra regione”. ARC/SSA/ma

Articolo precedenteSviluppo territoriale: in elaborazione il nuovo Piano Strategico
Articolo successivoScuole: Pizzimenti, nuovo edificio sostenibile al centro studi Udine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui